Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
È SUPERCALIFRAGILISTICHESPIRALITOSO
Rap

Welcome to O’Block | Alla scoperta di King Von



Per molti sarà un artista ancora sconosciuto, ma King Von, pseudonimo di Dayvon Daquan Bennet, in breve tempo sta recuperando il tempo perso in precedenza. Già, perché il ragazzo, nato a Chicago nel 1994, ha iniziato ufficialmente la sua carriera artistica nel 2018, dopo aver passato gran parte della sua adolescenza nel Parkway Gardens alias “O’Block”, nel Southside di Chicago; zona dalla quale proviene anche il suo amico d’infanzia Chief Keef.

Von ha vissuto il successo dell’amico Sosa (Chief Keef) da dietro le sbarre, dove ha affinato le doti liriciste che attualmente lo contraddistinguono. Il rapper, essendo un appassionato di lettura, ha letto molti libri durante quel periodo buio e ciò gli ha permesso di perfezionare il suo flusso di narrazione.

Appena sedicenne il rapper venne arrestato per la prima volta, e da lì cominciò un lungo periodo di problemi con la giustizia; entrando ed uscendo di prigione più volte, tra possesso illegale di armi ed altri reati.
Il culmine è stato raggiunto nel 2014, quando venne accusato di omicidio e di tentato omicidio, per una sparatoria dove una persona venne uccisa ed altre due vennero ferite. Von fu condannato a scontare una pena di tre anni di reclusione, e nel 2017, a seguito della mancanza di testimonianze il rapper riuscì a dimostrare la sua innocenza.

Una volta uscito dal carcere, con l’aiuto dell’amico d’infanzia Lil Durk, che ha voluto a tutti i costi tenerlo fuori dai guai standogli sempre vicino, Von comincia finalmente la carriera rap; collaborando con Durk in alcuni singoli, e successivamente firmando per la sua etichetta OTF (Only The Family).

Dopo la firma per la OTF nel 2018, King Von pubblica il suo primo singolo “Crazy Story”, che ad oggi rimane uno dei suoi singoli più popolari, con ben 11 milioni di views su YouTube.

King Von“Crazy Story”

Nel Maggio 2019 uscì il remix della traccia, insieme a Lil Durk, a cui, a Settembre, seguirà anche un “Crazy Story Pt.3″.
Inoltre, nel Luglio dello stesso anno, Lil Durk e King Von collaborano e pubblicano anche il singolo “Like That”.

Lil Durk“Like That” (feat. King Von)

Il 19 Settembre dello scorso anno King Von ha pubblicato il suo mixtape di debutto: “Grandson Vol.1”, sempre sotto l’etichetta OTF.
Un mixtape composto da 15 tracce, che ha debuttato alla posizione 75 della Billboard 200.

Il tape parla di vari aspetti della vita di Von: dell’educazione, della sua famiglia, del suo periodo in prigione e della sua lotta per la fama nel rap. Molte delle produzioni sono ad opera del peso massimo di Chicago: Chopsquad, e notiamo la presenza di Durk in alcuni brani.

King_Von-Grandson_Vol.1-goldworld
King Von“Grandson Vol.1” Cover

“Grandson” è il soprannome con cui veniva chiamato Von in carcere, AKA che attribuitogli da alcuni detenuti, perché il suo atteggiamento ricordava loro quello di David Barksdale, soprannominato “King”.
Barksdale, negli anni ’60, ha fondato i Black Disciples, una gang di Chicago di cui Von è membro e di cui lo è anche Chief Keef. Da qui i soprannomi “King Von” e “Grandson”.

Nel Febbraio 2020, Von pubblica un altro dei suoi singoli più popolari: “Took Her To The O”, il brano anticiperà il suo secondo album: “Levon James”; nome scelto per celebrare LeBron James, considerato da Von come il “dawg” e stimato perché si è costruito da zero.

L’album è stato pubblicato a Marzo 2020 ed è composto da 16 tracce, nel quale sono presenti featuring con diversi artisti, come: NLE Choppa, Polo G, Tee Grizzley, G Herbo, Lil Durk e YNW Melly. Mentre per le produzioni troviamo Chopsquad per la maggior parte dei beat, ma anche Mike WiLL Made-It, per esempio, che ha prodotto la traccia “Block”.

King_Von-Levon_James-goldworld
King Von“Levon James” Cover

Dall’album “Levon James” è stato estratto il brano “Broke Opps”, del quale a Maggio è stato pubblicato anche il video ufficiale, facendo diventare la traccia una di quelle più conosciute del rapper di Chicago.

King Von“Broke Opps”

Nello stesso periodo Von ha anche pubblicato un vlog della durata di 8 minuti, dal titolo “Back to the Block”; il video racconta il ritorno del rapper nel suo “O’Block”, presentando agli spettatori quelli che sono i suoi amici e la vita nel suo quartiere.

King Von“Back to the Block” (Vlog Episode 1)

Durante l’estate 2020, a Luglio, King Von e Durk collaborano nuovamente insieme e pubblicano un altro singolo: “All These N**gas”, che vanta attualmente ben 24 milioni di view su YouTube.

King Von“All These N**gas” (feat Lil Durk)

Von è un rapper noto per essere uno storyteller, nei suoi testi miscela la sua voce con la tecnica, unica di narrare storie all’interno dei suoi brani, che gli ha fatto, e gli fa guadagnare tutt’ora, moltissimi fan.
La critica musicale è rimasta molto colpita dalle sue abilità e dal fatto che il rapper, pur essendo ancora “nuovo” nell’ambiente, sta attirando su di sé moltissime attenzioni.

Von ha più volte dichiarato di fare tutto ciò per cercare di guadagnare più soldi possibili, in moda da poter smettere un giorno con la musica e poter aiutare le persone del suo quartiere; cosa che comunque fa già tutt’ora, regalando spesso parecchie somme di denaro.

King_Von-Welcome_to_O_Block-goldworld
King Von“Welcome to O’Block”

Welcome To O’Block

Lo scorso Venerdì 20 Ottobre King Von ha rilasciato il suo terzo disco ufficiale: “Welcome To O’Block”.

L’album, al suo debutto, è andato subito primo in classica nella Apple Music Hip Hop/Rap Album Chart. Questo è il suo terzo progetto in studio sotto l’etichetta OTF, l’album, composto da 16 tracce, vede la presenza di rapper come: Polo G, Lil Durk, Moneybagg Yo e Fivio Foreign.
Alle produzioni, principalmente, il solito Chopsquad, ma anche altri producer come Tay Keith e Wheezy.

Ad un primo ascolto spiccano già parecchi “banger”, che a livello personale segno come preferiti: “Armed & Dangerous”, “GTA”, “Mine Too”, “The Code” (feat. Polo G), “Gleesh Place”, “Ain’t See It Coming” (feat. Moneybagg Yo) e “I Am What I Am” (feat. Fivio Foreign); sia quest’ultimo brano che “Gleesh Place” sono stati utilizzati come singoli di presentazione dell’album e sono stati pubblicati anche i relativi videoclip.

King Von“I Am What I Am” (feat. Fivio Foreign)
King Von“Gleesh Place”

Articolo a cura di Marco Degaz.