blog

Business VR: i migliori visori per la realtà virtuale del 2019

Scritto il 27/06/19 da Irene Sicari

I migliori visori VR e le loro caratteristiche: consigli per le aziende che scelgono di lavorare con la realtà virtuale nel 2019.

Ci sono moltissimi motivi per cui ha senso scegliere di buttarsi nel mondo della VR. Le possibilità offerte da questa tecnologia sono molteplici, così come i possibili campi di applicazione.

A cosa serve e dove usare la VR?

La VR può essere usata da architetti, galleristi o ingegneri per portare gli acquirenti nei loro progetti, può servire al settore dell’istruzione o della cultura in generale per far vivere esperienze storiche, scientifiche, artistiche. La realtà virtuale potrebbe essere un valido e potente strumento per fare giornalismo e informazione. Per non parlare dell’intrattenimento con il cinema VR e l’advertising o ancora dell’arte, grazie alla realizzazione di performance VR. Un altro valido esempio è quello dell’uso della realtà virtuale nella ricerca medico-scientifica. La VR offre la possibilità di sperimentare e immergersi in contesti diversi. Immaginate medici che sperimentano i primi interventi chirurgici grazie alla realtà virtuale o pazienti che vengono sottoposti a riabilitazione e che, grazie all’input dato al sistema neurologico e l’immersione in un’altra realtà, tornano a percepire l’uso degli arti e ricominciano a camminare. E questi sono solo alcuni esempi. La verità è che la VR è una tecnologia ancora in sperimentazione e gli scenari sono ancora inaspettati.

Quanto costa la realtà virtuale?

Parlando di costi di hardware, alcuni strumenti che permettono di usare la realtà virtuale a livello aziendale (ma non solo) rimangono costosi e richiedono una tecnologia potente per funzionare, ne sono un esempio l’HTC Vive e Oculus Rift che hanno bisogno di un pc di ultima generazione. Nonostante questo, ci sono un numero crescente visori VR a prezzi più accessibili utili per l’uso aziendale.

La piattaforma di Microsoft, come quella di Samsung con il Gear VR e Google con Daydream View, sono più convenienti rispetto ad altre, come Oculus e HTC Vive.

Microsoft Mixed Reality di Microsoft ha creato alcuni prodotti VR più convenienti rispetto ad altri, ad esempio HP. In questo9 caso non è necessario un pc d’avanguardia e il costo si aggira intorno ai $250.

La verità è che tutto dipende dall’uso che vorrete fare della VR. La prima domanda da porsi allora è: a cosa mi serve la VR? Come può, la realtà virtuale, aiutare la mia azienda?

Quali sono i migliori visori VR del 2019?

Abbiamo testato la realtà virtuale da quando è stata lanciata sul mercato e abbiamo iniziato a lavorarci da subito e possiamo dire che negli anni il settore si è notevolmente evoluto. Cercando di fare una media fra le prestazioni, il comfort e il prezzo, ecco la lista dei migliori visori VR nel 2019:

1- HTC Vive “VS” Oculus Quest: i migliori visori VR sul mercato.

Non parlare di Oculus Rift e non fare una breve panoramica generale sul mondo HTC e Oculus mettendoli confronto sarebbe sbagliato, facciamo quindi una doverosa premessa. Il Vive Pro ha le prestazioni migliori ed ha bisogno di un computer potente per funzionare, Oculus Rift e Vive (senza Pro) sono due strumenti analoghi di due brand diversi. Oculus Quest è la soluzione a metà fra un visore VR potente come quelli collegati al computer (dato che si avvicina a quel tipo di resa) e un visore standalone con alta portabilità.

HTC Vive | Piattaforma: PC | Prezzo: € 600 – 1.500

Si tratta del visore più potente, con la migliore risoluzione ma che necessita di un pc di ultima generazione con una scheda grafica di ottima qualità. Questo ultimo elemento fa alzare notevolmente il prezzo totale di acquisto. Il visore è legato ad un cavo che lo collega al computer, questo non limita solo le capacità di movimento ma crea dell difficoltà per l’uso di massa del prodotto. Il setup inoltre non è semplicissimo: vanno sistemati nella stanza dei sensori che delimitano lo spazio ed è necessario installare un software nel computer. Resta una delle soluzioni qualitativamente migliori ma ha una barriera all’ingresso alta. Sicuramente è perfetto per realizzare performance artistiche VR, presentazioni architettoniche o artistiche.

Oculus Quest | Piattaforma: standalone | Prezzo: € 500-600

La fusione fra Oculus Rift e Oculus Go, dove il primo ha bisogno di un computer ma è più potente e il secondo non ha bisogno di altri supporti per funzionare. Oculus Quest offre ottime prestazioni qualitative e ha il pro di non aver bisogno di un computer e di non essere collegato a nessun cavo, questo, oltre ad offrire migliore capacità di movimento, permette più facilmente la creazione di esperienze di gruppo. Nella sua categoria è sicuramente il migliore visore sul mercato. La risoluzione e la potenza sono inferiori rispetto a quelle di HTC Vive ma resta fondamentale chiedersi per cosa vogliamo usare la VR. Fra le pecche, il fatto che risulta pesante sulla faccia dopo un po’ che lo si utilizza. Rispetto a Oculus Go ha due controller per le mani al posto di una sola manopola.

2- Samsung HMD Odyssey: la miglior opzione versante Windows.

Samsung HMD Odyssey | Piattaforma: PC | Prezzo: € 500

I visori Windows per la Mixed Reality offrono ottime prestazioni VR. Qualitativamente, da un punto di vista di risoluzione e grafica, è inferiore rispetto ai due visori precedentemente esposti. Diciamo che compete con il modello HTC Vive Pro avendo però un prezzo inferiore. È quindi una valida opzione da considerare. Inoltre è l’unico che offre cuffie audio-spaziali.

3- Oculus Go: il visore VR per l’intrattenimento. Visioni di massa e cinema VR.

Oculus Go | Piattaforma: standalone | Prezzo: € 220 – 270

In questo caso si scende notevolmente con il prezzo. Il costo è più basso e di conseguenza anche le prestazioni VR. Resta comunque un buon prodotto da utilizzare se non è richiesta una qualità dell’immagine altissima. A favore di Oculus Go anche l’alta portabilità. Questo è il visore che abbiamo scelto per organizzare delle proiezioni VR di massa come il cinema in realtà virtuale. Acquistare molti visori a un prezzo ragionevole è sicuramente una buona opzione. Quindi di nuovo, tutto dipende dall’uso che volete fare della VR.

Per quanto riguarda gli altri visori VR? In poche parole: tutto il resto è noia.