blog

Facebook e l’F8: giornate di fuoco per la realtà virtuale

Scritto il 3/05/19 da David Lewin

Nei giorni del 30 aprile e primo maggio 2019 si è svolta al McEnery Convention Center di San Jose, California, l’F8: l’annuale conferenza tenuta da Facebook e destinata a sviluppatori e imprenditori di tutto il mondo.

Ad attirare l’attenzione di chi da sempre è interessato all’innovazione è stato il lancio, da parte di Oculus, di Oculus Quest e Oculus Rift S. Entrambi sono preordinabili dal sito di Oculus con le spedizioni che non partiranno prima del 21 maggio ed i prezzi fissati a 399$ per il Rift S, 399$ per il Quest 64GB e 499$ per il Quest 128GB.

Mentre il RIFT S si presenta come un “refresh” del RIFT volto a rendere l’installazione più semplice, Oculus Quest sembra essere il prodotto in grado di stupire il mercato mainstream con i relativi dati che prevedono 1-2 milioni di vendite entro un anno. 

Oculus ha anche annunciato una parziale revisione della propria offerta di Business Oculus Quest ampliando i servizi a disposizione per gli acquirenti. I dispositivi potranno essere configurati tutti insieme in una volta sola tramite un portale web rendendo per le aziende che acquistano prodotti Oculus più semplice effettuare configurazioni ed installazioni. Il tutto unito ad una garanzia di due anni per il prodotto ed un efficientissimo servizio clienti.

Il prezzo con il quale il prodotto è stato piazzato sul mercato ha stupito un po’ tutti: Business Oculus Quest è disponibile solo nell’edizione da 128GB per 999$.

La scelta appare discutibile dato che si propone solamente un dispositivo ad elevatissima capacità di archiviazione (probabilmente eccessiva per i consumatori medi). 

La strategia sembra essere dettata dalla consapevolezza delle potenzialità e della potenza del brand (probabilmente stiamo parlando della miglior cuffia disponibile sul mercato) e dalla volontà di attrarre i pesci grossi del settore ignorando chi non può permetterseli. 

Durante i primi minuti dell’ F8 sono inoltre comparse sul sito di Valve notizie riguardo al tanto atteso VALVE INDEX. Il prodotto si presenta come un evoluzione del VIVE PRO con la stessa risoluzione, ma migliori lenti, frequenza dei fotogrammi, FOV e camere frontali. Il look assunto da chi lo indossa risulta più accattivante e l’esperienza è migliorata nell’interazione con gli oggetti. Il bundle completo del VIVE INDEX(cuffia+ controllers+ base station) costerà 1000$ (la sola cuffia 500$ e cuffia+controllers 750$). I prezzi abbastanza elevati ci suggeriscono che si tratti di un prodotto per prosumer e sviluppatori.

Il preorder è aperto dal primo maggio e le spedizioni partiranno il 28 giugno.