GOLD

Gold e Lab Rooms ritorno al futuro: è l’anno 2032

Scritto il 8/03/19 da Irene Sicari

La forza di Lab Rooms è spingerti a capire dove vuoi essere nel futuro, che mondo vorresti vivere e come costruirlo concretamente.

Nel lavorare alla presentazione italiana della partnership fra Gold e Lab Rooms abbiamo accolto l’idea di proiettarci nel futuro per raccontarci.

Vi parliamo dall’anno 2032 e rileggiamo a voce alta il diario di bordo di Gold.

Anno 2003, dal diario di bordo della Ribellione

C’era una volta, in un mondo che sembrava andare verso l’oscurità, la scintilla di un’idea.
Anzi, prima dell’idea c’era quella sensazione scomoda che fa nascere l’idea. C’era alzarsi la mattina: sveglia, caffè, doccia, ufficio, aspettare il fine settimana come fosse la salvezza, fare le lavatrici e sperare nel bel tempo, pagare le bollette, fare la spesa, aspettare il fine settimana sperando in un incontro interessante. Contratto a tempo indeterminato, tredicesima, quattordicesima. Le ferie di Natale, la settimana bianca, la grigliata di Pasquetta. Il cambio dell’armadio. Il matrimonio, i figli. La pensione, il giardinaggio, un paio di altri hobby interessanti.
In loop, all’infinito. Aspettare la felicità. Sentirsi unici. Sentirsi tutti uguali.

E poi la sensazione di aver qualcosa da dire. Dire la cosa. Rompere lo schema. Serviva un nome, che senza i nomi non sappiamo come chiamare le cose. Non il nome di una persona, il nome di un’idea che diventa concreta e comoda. Dare un nome a un movimento di idee che rompono lo schema. Lasciare che le cose prendano una forma tangibile e parlare, attraverso nuovi linguaggi, di una visione del mondo sempre attenta a ciò che accade intorno. Così nasce la Ribellione. Anno 2003, nasce Gold.

Anno 2018, dal diario di bordo della Ribellione

Concretizzare un’idea.
La strada è stata disseminata di ostacoli. Finalmente siamo arrivati a sciogliere l’enigma che ci portava a dover sempre scegliere: lavorare per vivere o vivere per lavorare?

gold-e-lab-rooms-futuro-obiettivi

E se esistesse una terza via? Dopo aver ricercato instancabilmente il cambiamento, allargato sempre più i confini, ecco davanti a noi qualcuno che aveva dato una forma al suo ideale. Nel 2018 abbiamo incontrato i Founders, abbiamo unito le forze per fare in modo che ciò che doveva accadere accadesse anche per gli altri, per tutti. La terza via ha finalmente un nome: Lab Rooms.

Anno 2032, oggi

La visione di Gold e Lab Rooms è diventata la normalità. Le persone nel mondo lavorano in sinergia per realizzare i propri obiettivi, ognuno offre le sue conoscenze per portare risultati tangibili nel momento presente. Le difficoltà non mancano, semplicemente abbiamo uno strumento efficace con cui le affrontiamo. Se guardiamo il percorso fatto, sembra incredibile poter dire che lavorare divertendoci funziona davvero. E funziona per tutti. I problemi sono diventati quell’occasione per fare sempre meglio. Tutto è nato con un’idea e un desiderio da realizzare. L’importante è stato iniziare.
Ovunque tu sia, parti da adesso.

lab-rooms-gold-design-your-life-about

Lab Rooms nasce per spingere le aziende nella giusta direzione.

Come vi abbiamo già detto mille volte negli ultimi giorni, esiste anche uno scintillante format dedicato alle persone, si chiama Design Your Life e il 23 marzo ce ne sarà uno a Firenze @Collab del The Student Hotel.

Per partecipare all’evento: Design Your Life Florence.

Noi ci saremo. Vi consigliamo vivamente di non perdervelo.

Irene Sicari Autore

Irene Sicari
Sognatrice tutto fare e fan dei viaggi mentali. Perfezionista per natura. Amante del bello in tutte le sue forme. A tratti decisamente ansiosa.

May 2019

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Related

Co-working: Chi fa da sé non fa per me

STORIES 9.05.19
Scritto da Sara Cespuglio

Work-life balance questo sconosciuto

STORIES 26.04.19
Scritto da Sara Cespuglio

Design Thinking, essere creativo anche se non lo sei

STORIES 11.04.19
Scritto da Sara Cespuglio

Design Your Life: Joseph Edition

GOLD 14.03.19
Scritto da Irene Sicari