Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
ENTRA IN UN CAFFÈ, SPLASH!
Rap

DJ Kamo svuota il tamburo con “One More Shot”



“One More Shot” è il titolo del nuovo EP di DJ Kamo, uscito oggi, Venerdì 25 Marzo 2022, e disponibile su tutte le piattaforme di streaming.

L’EP, composto da sei tracce, rappresenta il proseguo naturale del percorso iniziato da Kamo con il progetto “Shots” (Link Spotify); che ci ha accompagnato con 10 tracce realizzate dal DJ, in collaborazione con moltissimi artisti, pubblicate tra il 2020 e il 2021.

Come nelle serate, quando la gente non vuole ancora uscire dal locale e domanda al DJ “Ancora un disco?”, ho voluto chiamare questo progetto “One More Shot”; titolo che si presta a molteplici interpretazioni.
Quella che mi piace di più è il concetto di “dare ancora una possibilità” alla mia musica, a me, al mondo. Per lanciare un messaggio ed il proverbiale “cuore oltre l’ostacolo”, ancora una volta.

DJ Kamo
DJ_Kamo-One_More_Shot-Luca_Barcellona-goldworld
DJ Kamo“One More Shot” ( EP Cover a cura di Luca Barcellona)

“One More Shot”DJ Kamo

  1. “One More Shot” feat. Raphael & KT Gorique 
  2. “So Good” feat. Ryan Cali
  3. “Persi Tra Gli Sbatti” feat. Zampa & Capstan
  4. “Keep It Drill” – feat. Armani Doc & Gorka
  5. “Stesso Fuoco” feat. Albe OK & Royal Damn
  6. “GE Unit pt. 2” prod. DJ Kamo & Zazza feat. Gorka, Lyo, Razor, Magro, Akm, Vago Certosa, Sami Dasango, Rupert, Lillo, Impe, Rojito, Brisekk, Malcom.EXE, Łaba

Anche in “One More Shot” DJ Kamo ha chiamato a raccolta parecchie persone, più di venti artisti che, insieme a lui, scaricano i loro shots nell’EP. Raphael, KT Gorique, Ryan Cali, Zampa, Capstan, Armani Doc, Gorka; Albe OK, Royal Damn, Zazza, Lyo, Razor, Magro, Akm, Vago Certosa, Sami Dasango; Rupert, Lillo, Impe, Rojito, Brisekk, Malcom.EXE e Łaba.

Qualche settimana fa, Kamo, ci ha gentilmente inviato l’anteprima dell’EP e noi l’abbiamo subito mandata ai nostri golderz amanti del rap, per sapere cosa ne pensavano.

Qui di seguito potete trovare i loro pareri sull’ultimo progetto di DJ Kamo e non dimenticatevi di mettere in play l’EP!

“One More Shot”DJ Kamo (su Spotify)

Mirko Psaiko Monti

La mia scrivania è un casino. Sono alla disperata ricerca di un appunto che mi serve per finire una pratica ma non c’è verso di trovarlo. Davanti al portatile ho una montagna di fogliacci dove ho annotato le cose più disparate, fra uno sketch e un disegnino; li sfoglio un po’ ma niente, non lo trovo. Sposto qualche cartellina, trovo un CD di Busta Rhymes (ecco dov’era finito) ma dell’appunto non c’è traccia.

M’incazzo, cerco di fare mente locale. Ho bisogno di concentrarmi e tolgo la puntina da sopra il vinile di “The Professional” di DJ Clue, che mi stava accompagnando in questo pomeriggio lavorativo. Esplode il silenzio, poi una notifica sul cellulare attira la mia attenzione: è Pietro Raheem che mi gira l’anteprima di “One More Shot”, il nuovo l’EP di DJ Kamo. Ho bisogno di staccare e visto che non ci sono in giro pinguini, come nella pubblicità, faccio partire SoundCloud. Dopo due tracce sono carico, sposto il portatile ed ecco che trovo l’odiato appunto! Finisco la pratica, chiudo e vado a casa.

Le prime due tracce di “One More Shot” mi hanno entusiasmato, mi hanno trasmesso l’energia positiva di cui avevo bisogno. Proseguo nell’ascolto.
Gli shot successivi sono tutti di qualità ma non eguagliano la potenza delle prime due tracce, cosa peraltro più che naturale trattandosi di shots; quindi elementi indipendenti l’uno dall’altro, nati probabilmente in momenti e con intenzioni diverse.

Prendo nota della posse track, perché sono malato di mente e questi tipi di pezzi sono una vetrina per scoprire nuovi artisti. Grandi props per le produzioni di Kamo, che non deludono, e gli sono valse la stima della scena italiana, oltre a garantirgli collaborazioni oltreoceano.

Le buone vibre non guastano mai!!

DJ_Kamo-One_More_Shot-goldworld-2
DJ Kamo

OG Padu

Non è tanto che scrivo per Goldworld, quindi quando Pietro mi ha scritto e mi ha detto: “Bro, ti va di sentire delle tracce in anteprima?” ho accettato volentieri; dato che ascolto e supporto questa cosa del rap da quando ancora avevo i baffetti da sparviero e taggavo con gli Uni Posca sui banchi delle scuole medie.

Le sei tracce di “One More Shot” sono piuttosto diverse tra loro e hanno una storia interessante alle spalle, cioè la ricerca di Kamo (leggendario DJ che dagli anni ’90 rappresenta Genova sulla mappa del rap italiano) di una nuova e inedita strada per continuare a suonare e farsi ascoltare, in un periodo in cui la pandemia ha spezzato le gambe al mondo della musica, a tutti i livelli.

In tutte le tracce si percepisce l’amore per questa musica e questa cultura; sia che venga “sporcata” con il suo cugino più prossimo, il reggae, come nella title track ”One More Shot” o venata di toni blues come su “Stesso fuoco”. Le tracce che ho preferito sono “Keep it Drill” con Armani Doc, rapper da tenere assolutamente sott’occhio, che già da un po’ è entrato nell’orbita MRGA, e Gorka e “GE Unit pt. 2”; forse la traccia più rappresentativa del progetto.

Una posse track che forse a qualcuno può sembrare una cosa retró, fuori moda, ma che è l’essenza dell’MCing; dove ogni sputarime che si rispetti si è fatto le ossa e ha affilato gli artigli; e alla fine risulta la traccia più genuinamente Hip Hop del progetto. Un pezzo che sa di strada, fumo, locali underground, voglia di emergere e cazzimma. Menzione speciale per il ritorno su questo impianto di Zampa… per parafrasare Bassi Maestro: “Dove diavolo eri finito?”

DJ_Kamo-One_More_Shot-goldworld-1
DJ Kamo (Estratto da “GE Unit pt1”)

Paolo del Kemp

Mi catapulto indietro nel tempo, in stile Marty McFly.
Facendo mente locale alle conoscenze e amicizie nate quando, poco più che pischello, salivo anch’io a cazzeggiare sul Ducato versione pulmino DeLorean dei Toscani Classici, e passavamo da Genova per qualche jam; in termini di Hip Hop musicalmente parlando, ma ancor più umanamente, non posso non ricordare nomi come I Fratelli, Nio di Zero Plastica e, ovviamente, DJ Kamo.

Con quest’ultimo poi ci siamo conosciuti meglio una decina di anni fa, nella nostra Firenze, allo storico Yab. Durante le riprese del video di “Best dj’s in town” feat. Donald D, Malikah Jamilah, e DJ Double S; dove Rino faceva anche da special guest alla serata e con cui Kamo, i più anzianotti se lo ricorderanno, dette luce al super mixtape “Streetz iz Callin” nei primi anni 2000. Fu quindi doveroso per me, dopo Double S, proporre alla direzione artistica dello Yab il dj set di Kamo nei mesi successivi. Proposta accettata e ovviamente portata a termine con successo; d’altronde, Kamo dietro le ruote d’acciaio, in un club, è una sicurezza.

Ma sono le skillz alle produzioni che mi hanno sempre entusiasmato di questo artista, dotato, a mio avviso, di quella visione e lungimiranza che non molti hanno in Italia. Per questo, anche in “One More Shot”, tra le varie collaborazioni intraprese, ho goduto particolarmente nell’ascoltare una traccia come “So Good” feat. Ryan Cali; emcee di San Diego, la calda California regaz!

Sarà il periodo di astinenza forzata da Hip Hop Kemp probabilmente, ma un pezzo così, con un beat così, in un hangar del festival avrebbe suonato forte e potente. Buone vibra arrivano anche dalla traccia che dà il titolo allo stesso EP, con nomi altisonanti come Raphael & KT Gorique; ma anche gli stessi Zampa & Capstan e Albe Ok & Royal Damn fanno il loro sporco lavoro, rispettivamente in “Persi Tra Gli Sbatti” e “Stesso Fuoco”.

Non ho amato particolarmente “Keep It Drill” con Armani Doc & Gorka, non proprio nelle mie sonorità, questione di gusti; e, forse, troppi nomi buttati assieme in “GE Unit pt. 2”.
Tanto di cappello comunque, a chi aiuta e dà spazio agli emergenti. Supportate la scena locale, sempre!

Ed ora, suonacene un’altra Kamo.

DJ_Kamo-One_More_Shot-goldworld-3
DJ Kamo

Ottavo Colle

Il buon Pietro mi ha passato il nuovo progetto di DJ Kamo, chiedendomi se mi andasse di ascoltarlo e dare un mio parere. “One More Shot” si apre con un pezzo che fonde il Rap al Reggae, un mix che, confesso, al primo ascolto non mi ha particolarmente colpito; ma che, dopo più passaggi, ho iniziato ad apprezzare per le molte sfumature che si possono percepire.

I successivi due brani, assieme a “Stesso Fuoco” con Royal Damn & Albe Ok, sono, per i miei gusti, le piccole perle del progetto; rap, scratch e beat, curati e penetranti. Ascoltare Zampa & Capstan con il loro “classico” flow calmo e pungente mi rilassa e mi fa assaporare il rap come piace a me.

Ci sono altre 2 tracce nell’EP, “Keep It Drill” e la posse track “GE Unit pt.2” . La prima non mi ha lasciato nulla di che, se non la voglia di skippare alla traccia successiva. Per quanto riguarda la posse track invece è sempre figo avere molti artisti sulla stessa song; mi viene solo in mente una cosa e la dico con il loro slang: “per capire il testo dateci una mano, top fantasista Antonio Cassano.”

DJ Kamo“GE Unit” feat. Zero Vicious, Gorka, Albe OK, Pensie dalle Popo & Blnkay

Free

L’EP di DJ Kamo mostra come sia possibile, anche per chi non è della nuova scuola, produrre beat e in generale tracce che suonino moderne. Il sound è un misto fra sonorità recenti e pezzi dal suono più classico.
A chi piaceva il raggamuffin di “Shottas” di Juelz Santana, “One More Shot” sicuramente piacerà, con in aggiunta anche un feat in francese di KT Gorique, la rapper svizzero-ivoriana.

“So Good” non l’ho amata moltissimo, ma quella è solo colpa delle mie preferenze musicali in generale, per cui <shitposting> non ho mai amato troppo neanche Nas </shitposting>.

“Keep It Drill” è una traccia drill. Sanno fare la drill, il beat è drill, gli argomenti sono drill, ma il flow è karate-chop. Il secondo nel feat. sembra Paky, che oggigiorno è tutt’altro che un difetto.
Come si nota, in queste recensioni si possono concatenare un numero arbitrario di tecnicismi e anglicismi, e sembrare anche di saperne parlare con cognizione di causa.

“Persi Tra Gli Sbatti” contiene il feat. più interessante, o meglio il feat. che personalmente attendevo di più, ovvero Zampa. Zampa è sempre stato uno dei miei rapper preferiti, e secondo me avrebbe meritato (o meriterebbe) molta più attenzione di quanta gliene sia stata dedicata negli anni. “Stesso Fuoco” non mi è piaciuta molto, il riferimento ad avere nostalgia verso i baggy jeans è arrivato in modo abbastanza scontato, poiché si notava questo genere di nostalgia già dal flow dei rapper coinvolti.

“GeUnit Pt.2”, come del resto per “GeUnit Pt.1”, mi lascia tutt’ora in una sorta di sospensione di giudizio. Da un lato la posse track, il riferimento a Genova (che è anche la città del sottoscritto) e gli infiniti riferimenti ai quartieri continuano ad essere cose che mi attirano; di certo mi attirano più di quanto faccia Tedua che poi alla fine come riferimenti ha l’hinterland di Milano e Cogoleto, piuttosto che Genova. A quel punto preferisco di gran lunga le “Giovani Marmitte” del CEP (andatevi a cercare il riferimento). E si sa i genovesi sono campanilisti.

Dall’altro lato, i vari rapper che si susseguono hanno più o meno tutti dei flow che spaccavano negli anni 90/00, anche molto simili a rapper che invece, nel frattempo, sono evoluti verso flow diversi, ad esempio: Marracash e Gué (Ho persino notato un flow che mi ricorda molto quello di Pinna The Peany).

In generale, un prodotto da ascoltare di certo. Ha diversi spunti interessanti (i pezzi con KT Gorique, Zampa, Armani Doc e Gorka).

Ho una domanda: Cosa ne pensa Dj Khaled dell’introduzione “DJ KAMO! ANOTHER ONE!” ?


Le tracce “So Good” e “Persi Tra Gli Sbatti” sono presenti, o sono state presenti, in Keep Playin’: la Rap Radio Playlist di Goldworld su Spotify! Seguila per rimanere sempre aggiornato su tutte le ultime uscite musicali in ambito Rap Italiano! (Link)