Margherita Landi

Mooroom

Il progetto è nato dalla possibilità di creare uno stato di disorientamento nello spettatore in modo leggero e divertente. Pensato prima di tutto come installazione site specific è poi diventato anche un video. L’installazione è stata presentata all’Ex 3 in occasione dell’evento Gavinana Reloaded nel 2010.
Entrando da una piccola porta è possibile accedere a una sala dove viene proiettato ciò che accade nella stanza di Mooroom, osservando con attenzione si nota un’altra porta accanto alla proiezione che conduce direttamente nella stanza dove ci si accorge che la performance sta avvenendo live. I performer improvvisano nella stanza giocando su gravità pura e alterata.

concept e direzione artistica: Margherita Landi
performer: Silvia Bennett, Camilla Giani, Margherita Landi
installazione: Arty Jane
Tecnica video e proiezione: Giovanni Landi e Tommaso Tancredi

Mooroom

Il progetto è nato dalla possibilità di creare uno stato di disorientamento nello spettatore in modo leggero e divertente. Pensato prima di tutto come installazione site specific è poi diventato anche un video. L’installazione è stata presentata all’Ex 3 in occasione dell’evento Gavinana Reloaded nel 2010.
Entrando da una piccola porta è possibile accedere a una sala dove viene proiettato ciò che accade nella stanza di Mooroom, osservando con attenzione si nota un’altra porta accanto alla proiezione che conduce direttamente nella stanza dove ci si accorge che la performance sta avvenendo live. I performer improvvisano nella stanza giocando su gravità pura e alterata.

concept e direzione artistica: Margherita Landi
performer: Silvia Bennett, Camilla Giani, Margherita Landi
installazione: Arty Jane
Tecnica video e proiezione: Giovanni Landi e Tommaso Tancredi

More Works