Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
CI PIACE L’ODORE DEL NAPALM AL MATTINO
STORIES

Italia: ma che straordinario “luogo comune”



Qualche tempo, fa con alcuni amici in uno studio di grafica, c’è stata una conversazione in merito all’espressione “Made in Italy”, di uso sempre più comune, all’estero come anche in Italia. L’obiezione più sentita è stata quella che non si comprende come mai in effetti si utilizzi un’espressione in inglese anzichè il ben più italico “Fatto in Italia”. Qualche giorno fa, il Ministero per lo Sviluppo Economico insieme ad ICE, ha messo on line un video, in inglese, “per evidenziare i nostri punti di forza e sfatare alcuni dei principali luoghi comuni sull’Italia, cioè che il Made in Italy sia in grado di esprimere solo prodotti della moda e del design, oltre che naturalmente agroalimentari” come afferma il sito del Ministero stesso.

Sfruttando alcuni degli stereotipi più comuni esistenti sull’Italia, la storia che viene racconta è quella di un Paese ricco di menti e di talenti geniali, in grado di produttore beni tecnologici, secondo esportatore europeo nel settore meccanico e dell’automazione, e non solo. L’obiettivo è quello di “comunicare una nuova consapevolezza sul nostro Paese, sulle sue eccellenze, sul suo reale posizionamento nel mondo, per stimolare la crescita del Made in Italy all’estero e aumentare gli investimenti stranieri in Italia.” E gli italiani invece? Sono consapevoli del loro estremo valore? Gli imprenditori e soprattutto i politici del Belpaese, sapranno investire su queste teste Made in Italy, e comprendere il senso del video? Questo l’augurio di tutti per il 2015. #fattoinitalia

italy