Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
NON ABBIAMO TROVATO UN CAZZO!!!
Rap

Drago Vol. 4 | L’Arte dell’MCing



Intro.

Uscito il 21 Aprile 2022 battendo alla perfezione il rintocco promesso, “Drago Vol. 4” ci racconta per filo e per segno da cosa prende vita questa saga. Lo racconta in tre mosse che ci fanno intuire la complessità della meta ma anche l’assoluta attitudine di chi si sta occupando di questo progetto.

Da osservatrice esterna rimango allibita ogni volta che esce un nuovo episodio, sia perché l’asticella continua la sua inarrestabile ascesa, sia perché lo spirito del Drago mi alita in faccia ogni volta il suo potere e mi scioglie letteralmente i connotati.

Sulle tre nuove tracce la voce di Er Drago abbraccia quella di Greta Greza, compagna di viaggio nella vita a tutti i livelli e ne nasce un connubio che ci rende partecipi di un inno all’arte dell’MCing. Lo sfondo del viaggio vede un talentuoso e giovanissimo Funky Dade che se la gioca con una varietà di sound notevole, prendendo ispirazione dai sample cassa e rullante anni ’90, integrati da ritornelli in stile Golden Age di New York.

Le grafiche sono opera di Yest che elabora ogni volta un nuovo scatto fotografico di Greta Greza.

Er Drago - "Drago Vol. 4" (Cover)
Er Drago “Drago Vol. 4” (Cover)

L’Arte dell’MCing.

Ho trattato spesso l’argomento dell’MCing nella mia rubrica. Il motivo è uno solo: considero il Maestro di Cerimonie l’unico Influencer degno di esistere, capace di entrare in contatto e connessione con l’anima delle persone, guidandole ad una sorta di modificazione risolutiva. Detto questo, possiamo immaginare il carico di responsabilità che si cela in un simile ruolo.

In questo lavoro Er Drago e Greta Greza rinnovano per l’ennesima volta la loro promessa, rimarcando una linea di confine sacro dove esiste solo ciò che è strutturato in un autentica purezza d’intento. L’arte dell’MCing è paragonabile a quella del cantastorie guaritore che interagisce con i piani immaginali di chi ascolta e per poterlo fare deve per forza bere il cocktail della vita con una certa enfasi.

“E tengo testa alla mente quando fa brutti scherzi, asciugo ferite da cui fuoriesce sangue a fiotti.
Taglio punti col passato, coltivando nel presente lo spirito che vorrei nelle persone del domani.
Non è un sogno, non è un credo, è solo forza di volontà. Daremo fuoco alle vostre menzogne perché al posto del cuore abbiamo un fottuto vulcano ardente, fanculo.”

Brano “Felpa”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”

Dove nasce l’attitudine.

Per poter narrare in rima e incastri che risultino perle preziose c’è bisogno di un flusso artistico continuo, un vivere l’arte nella vita stessa, senza la minima interruzione. Er Drago e Greta Greza ci accompagnano in viaggio nella fucina del loro Sé artistico, una sorta di termoutilizzatore che trasforma i rifiuti sociali, culturali e umani di questo tempo, che viaggia al di fuori delle regole di base per una sana sopravvivenza psichica, intima e collettiva.

Nel loro racconto ci fanno comprendere i vari risvolti di una visione artistica perenne. Scrivere in rima vuol dire entrare in una forma di flusso che rimane sempre attivo. Una sorta di loop in continua trasformazione nei suoi significati di base, che si nutre di un’analisi profonda di ciò che avviene fuori per trasformarlo in pura energia dall’interno. In poche parole chi racconta storie deve prima viverle e trasformarle in visioni che vanno “oltre”.

“Un viaggio non è un viaggio senza appunti, fai il gaggio ma non trovi spunti e spunti all’improvviso.
Essere un MC non è mica un gioco a punti, obbiettivi non raggiunti che leggo sopra il vostro viso”

Brano “Appunti”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”
Er Drago - "Drago Vol. 4" (Retro)
Er Drago“Drago Vol. 4” (Retro)

La visione dell’oltre.

Non ci sono brividi solo vendetta, lascio che si decomponga una cattiva scelta,
già dalla mia infanzia ho questa sofferenza la fine è solo un nuovo punto di partenza.
Mi brucio in una brasca veloce come in Nascar il mondo in una tasca e non lo troviamo.
Nel sangue c’ho l’Alaska nel petto una galassia finché non dici basta non ci fermiamo”

Brano “Galassia”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”

Per poter andare oltre è necessario superarsi ogni volta, mettersi in gioco rischiando tutto, spogliarsi di qualsiasi copertura e lasciarsi trasportare da qualcosa che è altro da noi. Beh questo viaggio ci fa toccare con mano che cosa significhi lasciarsi attraversare dalla vita, giocarsela, impazzire, fuoriuscire e rientrare più saldi di prima.

“Drago Vol. 4” è il viaggio speculare di due esseri che si distinguono ma si appartengono, che si riconoscono nel valore intimo e artistico. L’assoluta complicità della contaminazione mette in risalto due carismi di uno spessore assurdo, due MC con le contropalle che incendiano il beat calibrando ogni singola mossa con una quiete che pare non appartenere a questo pianeta. Sanno chiaramente cosa vogliono e passo dopo passo la sfera numero quattro può andare solo in buca.

Come sempre Er Drago ha farcito la poetica di citazioni che omaggiano ciò che ha ispirato il suo piano immaginale, perché sapete a volte ci si dimentica che l’arte dovrebbe sempre diffondere cultura e conoscenza.

“Non ci sono limiti per chi li accetta, finché non dici basta e superi te stessa.
Ho già visto la vetta mai temuto l’altezza, ricorda bene il nome Greta Greza

Brano “Galassia”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”

L’aspetto grottesco.

Nella poetica di questi due artisti c’è una risorsa che alleggerisce di brutto il peso dei contenuti. Er Drago e Greta Greza sono sempre più potenti nel tirare fuori rime che tagliano a metà l’impatto con una realtà sempre più assurda. La cosa che alleggerisce è che la serietà si alterna ad un saper sdrammatizzare con giochi di parole che fanno sorridere e a volte proprio ridere. Utilizzando immagini assurde che diventano metafore esileranti Er Drago e Greta Greza non ci lasciano scampo in quanto a chiarezza dei significati.

“Se non tieni il tempo perché non ti cerchi un’altra occupazione?
Prova in banca, un dottorato oppure il grafico o il garzone.
Senti bene lo spessore, il mio fa compressione,
Greta Greza resta impressa come in radio un tormentone”

Brano “Appunti”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”

“Sono il rastrello che calpesti e ti colpisce il muso,
sono il pischello che detesti e ti lascia confuso.
Ottuso di fatto sei chiuso, accuso stai fatto o stai fuso,
non essere deluso adesso se il beat ti ha escluso

Brano “Appunti”Er Drago Feat Greta Greza – Ep “Drago Vol. 4”

La traccia “GALASSIA” è presente, o è stata presente, in Keep Playin’: la Rap Radio Playlist di Goldworld su Spotify! Seguila per rimanere sempre aggiornato su tutte le ultime uscite musicali! (Link)