Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
STUPIDO SEXY FLANDERS
Rap

Barz Around: 42 Dugg



Detroit ritorna finalmente sulla mappa

Questo è il primo articolo della nuova rubrica Barz Around, creata per tutti i fan ed appassionati della musica rap e dei suoi sottogeneri. Attraverso questa rubrica, due volte al mese, saranno proposti alcuni dei nuovi talenti che si stanno facendo largo a suon di rime, sia oltreoceano che in Europa.

Barz Around vuole farvi conoscere più approfonditamente ognuno di questi artisti che arriveranno, ognuno con una storia a sé da raccontare e nuova musica da farvi ascoltare.

Il primo artista che andiamo a proporvi viene da quella città che, nei primi anni 2000, diventò super famosa per il primo grande rapper bianco della storia, Detroit.

42 Dugg

In questo ultimo anno e mezzo 42 Dugg, pseudonimo di Dion Marquise Hayes, ha riportato la capitale dell’auto nuovamente al centro della scena rap d’oltreoceano. Nato nel 1994, il rapper è cresciuto ascoltando quotidianamente i testi e le canzoni di Jeezy e Yo Gotti.
La sua passione nello scrivere testi è nata nel 2015, per occupare il tempo dietro le sbarre; nel quale stava scontando una pena detentiva di sette anni, dopo essere stato arrestato nel 2010.

” Non avevo niente da fare. Ero affamato come un figlio di puttana, quindi ho messo insieme un po’ di merda”

42 Dugg intervistato da Billboard
Barz_Around-42 Dugg-11241_Wayburn-goldworld
42 Dugg“11241 Wayburn”

11241 Wayburn

42 Dugg viene rilasciato nel 2017, nello stesso anno riesce a laurearsi alla Legacy Christian Academy ed a pubblicare i suoi primi brani.
Il suo primo singolo: “Livin” è stato pubblicato il 27 Novembre 2017, mentre a fine Luglio 2018 il rapper ha pubblicato la serie di mixtape “11241 Wayburn”, parte 1 e 2; rispettivamente di 9 tracce il primo e di 5 il secondo.

L’inizio della sua popolarità avviene però quando pubblica quelli che diventeranno alcuni dei suoi brani di maggior successo: “The Streets” (feat. Babyface Ray) e “STFU” (feat. Peezy, EWM Kdoe, Bagboy Mel, Cashkidd & Ewm Buck).

42 Dugg – “The Streets” (feat. Babyface Ray)

Tramite queste due tracce 42 Dugg attirò l’attenzione del rapper di Memphis, Yo Gotti, che decise di farlo entrare subito nella sua etichetta CMG (Colletive Music Group); inoltre, nello stesso anno, il rapper incontrò quello che in seguito diventerà il suo secondo mentore, oltre a Gotti, il rapper di Atlanta: Lil Baby.
Accomunati da una grande passione per il “Cee-lo”, ovvero un gioco d’azzardo di strada con tre dadi, Lil Baby e Dugg iniziarono a conoscersi meglio.

Baby rimase subito colpito dai brani e dal talento del rapper, che nella sua musica utilizza uno stile vocale mischiato alla sintetizzazione automatica. Il suo particolare fischio, per esempio, è stato riconosciuto come il suo suono caratteristico, e quasi sempre dà il via alle sue canzoni.

Barz_Around-42 Dugg-Young_And_Turnt-goldworld
42 Dugg“Young And Turnt”

“Young and Turnt”

Arriva il 2019 e Dugg collabora insieme a Yo Gotti nel brano “You Da One”, che diventerà il singolo di apertura del suo primo mixtape ufficiale.
Il tape è stato pubblicato il 15 Marzo 2019 sotto una doppia etichetta: 4PF e CMG, poichè 42 Dugg è stato scritturato sia per conto dell’etichetta di Lil Baby (4PF) che per quella di Yo Gotti (CMG).

Il mixtape, dal titolo “Young And Turnt” (Link Spotify), è composto da 12 tracce, alcune nuove ed altre che erano già state pubblicate l’anno precedente, come “The Streets” e “Real Talk”.
All’interno del tape sono presenti, ovviamente, le collaborazioni con Lil Baby, in “Not Us” insieme a Peewee Longway; e con Yo Gotti nella già citata traccia “You Da One”. Oltre ai feat. con Tee Grizzley in “MWBL” e Black Youngsta nella traccia di chiusura “Reckless”.

42 Dugg – “Not Us” (feat. Lil Baby & Peewee Longway)

A Febbraio 2020 42 Dugg attirò nuovamente l’attenzione degli States, quando collaborò insieme a Lil Baby nel brano “Grace”; presente all’interno dell’album “My Turn” del rapper di Atlanta, di cui abbiamo parlato in questo articolo (Link).
La traccia, dopo la sua uscita, ha rapidamente raggiunto la posizione numero 48 della classifica Billboard Hot 100.

Un altro brano che ha portato Dugg alla ribalta, ancora una volta, è una collaborazione con Lil Baby nel brano We Paid, contenuto nella versione deluxe di “My Turn”, uscita il 1 Maggio 2020.
Anche questo brano ha subito scalato le classifiche, arrivando addirittura alla posizione numero 10 della Billboard Hot 100.

Barz_Around-42 Dugg-Young_&_Turnt_Vol_2-goldworld
42 Dugg“Young & Turnt Vol.2”

“Young & Turnt Vol.2”

In parallelo a queste collaborazioni, nel Marzo dell’anno scorso, 42 Dugg ha pubblicato il suo secondo mixtape uffciale: “Young & Turnt Vol.2”; che raggiungerà poi la 58° posizione della Billboard 200.
Il tape, composto questa volta da 14 tracce, vede la sola ed unica presenza del rapper di Detroit, ad eccezione dei brani “Not A Rapper” (feat. Lil Baby & Yo Gotti) il cui beat è stato prodotto da uno dei migliori beatmaker del momento: Southside del team 808Mafia, “One of One” (feat. Babyface Ray) e “Bounce Back” (feat. Yo Gotti).

Il 10 Marzo 2020, poco prima dell’uscita del tape, Dugg ha avuto nuovamente guai con la legge. Il rapper infatti è stato fermato per possesso abusivo d’armi ed è stato nuovamente arrestato; la sua reclusione però è durata molto poco, infatti dopo soli 7 giorni venne rilasciato, appena in tempo per l’uscita del suo nuovo progetto.

Quasi tutte le tracce del rapper presentano beat aggressivi e potenti, miscelati ad alcuni un po’ più soft, che si sposano perfettamente con il suo flow.
Personalmente lo ritengo un progetto da ascoltare per intero, ma se dovessi fare una top 3 dei brani presenti al suo interno sicuramente, per gusto personale, citerei: “Habit”, Been Turnt (prod. Southside) ed infine Turnt Bitch.

“Yeah, nigga play if you want to
You could pour eight if you want juice
I’ma call weeks if I want books
I could fuck his bitch and his ho too
LIl’ nigga, height on ‘em ‘bout four two
Can’t name a nigga fuckin’ with me on Scoot
I been chasin’ my dreams since ’02
Gettin’ rich, fuck a nigga bitch
Sellin’ that hit, still sipping’ crisp
Spent at least ten on all of my fits
Fuck a hoe friend, don’t be callin’ my bitch
New body Benz, twenty-five on the tint
Kinda want the water, five thousand on the rent”

42 Dugg – “Been Turnt
Barz_Around-42 Dugg-Young_&_Turnt_Vol_2-Deluxe_Edition-goldworld
42 Dugg“Young & Turnt Vol.2” Deluxe Edition

“Young & Turnt Vol.2” Deluxe Edition

A Giugno 2020 è stata pubblicata anche una Deluxe Edition di questo secondo capitolo del mixtape. Nove nuove tracce che comprendono i remix dei brani “Habit” (feat. Moneybagg Yo) e “Hard Times” (feat. Dej Loaf); oltre ai feat. “Light This Bitch Up” con Baby Money & Coach Joey e “East Vs West” con Band Gang Masoe.

Durante quell’estate però Dugg ha ancora una volta problemi con la legge. Dopo esser fuggito a bordo di un suv, in seguito a un controllo di polizia, il rapper ha passato due mesi come fuggitivo; per poi essere arrestato nuovamente con l’accusa di crimine di terzo grado.
Dugg è riuscito a tornare in libertà solo dopo aver pagato una cauzione di 20.000 $.
Nonostante tutto questo, 42 Dugg ha continuato comunque a collaborare con altri rapper della scena, come Meek Mill, Marshmello, Big Sean, Tory Lanez e Lil Keed per citarne alcuni.

Verso la fine del 2020, Dugg ha rilasciato altri due singoli, che gli hanno fatto alzare ulteriormente l’asticella dell’hype. “Free Woo” e “Free Mee”, usciti rispettivamente a Novembre e Dicembre dello scorso anno, ad oggi hanno raggiunto rispettivamente sei, e quasi tre milioni di views su YouTube.

Dopo l’uscita di questi ultimi singoli, durante l’inizio del 2021, 42 Dugg si è anche esibito, insieme a Lil Baby, in un club di Tampa per il Super Bowl Weekend.

42 Dugg“Free Woo”

Ieri, Venerdi 2 Aprile 2021, Dugg ha rilasciato un nuovo singolo assieme al rapper di Compton Roddy Ricch (qui trovate l’articolo su di lui) dal titolo “4 Da Gang”. Chissà se questo nuovo singolo sarà un anticipo per un nuovo capitolo della saga “Young & Turnt” o di un album completamente nuovo in arrivo quest’anno!

Per chi volesse rimanere aggiornato su tutti i nuovi progetti del rapper mettiamo anche la sua pagina ufficiale Instagram (Link).

Piccolo spoiler:
Con il prossimo articolo ci sposteremo da questa parte dell’oceano, a Londra; ed andremo a scoprire qualcosa di più su un rapper che proviene dalla zona ovest della città.


Qui di seguito trovate la Playlist Spotify ufficiale della rubrica Barz Around, nella quale troverete alcuni brani di 42 Dugg e di tutti gli altri ospiti di questo nuovo format.

Buon ascolto!