Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
ANGOLA I DEFLETTORI
MUSIC

“I non finiti” di Hzha



I non finiti” è il nome del nuovo beat tape di Hzha, in uscita il prossimo 20 Dicembre, per Beats Soffici Records, come vinile, in una tiratura di 150 copie. Un vero e proprio omaggio alla città di Firenze e all’immortale Michelangelo.

” Questo disco nasce dall’amore incontenibile verso la mia Firenze e vuole essere il primo di una antologia dedicata agli Artisti che l’hanno resa immortale. Il primo capitolo è un omaggio a Michelangelo, la cui arte ha ancora il potere di rivoluzionare il concetto di percezione. “

Hzha
Hzha“I non finiti” (Design grafico Weird Studio)

“I non finiti”

Tracklist:

  • “HammondCure”
  • “NightMood”
  • “ChiesaStreet”
  • “Omaggio Al Maestro”
  • “Jazzysuma”
  • “WesMon”
  • “RoyRhodes”
  • “Piper”
  • “BillyBumpy”
  • “Nuda, Sexy”
  • “Old-Fashioned”
  • “MasterHerbie”
  • “PulishJazzy”
  • “Exit”
  • “Holiday, forever”
  • “BBBBjazz”
  • “Modernjazz”
  • “Aaaaaaaa” ( feat. Mistiche Vibre )

Il progetto è composto da 18 tracce instrumental, caratterizzate da un predominate suono jazz; completamente concepito e prodotto da Hzha ad eccezione della traccia “Aaaaaaaa”, che vede il featuring di Mistiche Vibre.
Il tutto masterizzato da Master Buss.
Il disco vanta un vasto insieme di suoni e campioni, rilegati da un netto “marchio di fabbrica” che caratterizza tutte le strumentali; rendendole facilmente identificabili, ma allo stesso tempo diverse.

Personalmente ho apprezzato varie tracce di questo progetto: “NightMood”, come suggerisce il nome stesso, mi ha offerto un sottofondo perfetto per chillare a tarda ora; “Piper” e “BillyBumpy” hanno fatto la stessa cosa, ma durante le ore diurne.
Ho particolarmente apprezzato anche “MasterHerbie” e “Holiday, forever”, la prima mi ha fregato per il giro di basso, la seconda invece non riesco proprio a descriverla… mi ha fregato per tutto.

Ne ho approfittato per parlare un po’ con Hzha riguardo a questo suo ultimo progetto! Check it.

I_Non_Finiti-Hzha-goldworld

Ciao H! Raccontaci come e quando è nato il progetto, e l’idea di omaggiare gli artisti storici di Firenze.

” Ciao Golders! L’idea del progetto e del disco sono state conseguenze dovute alla prima esperienza che ho avuto tramite la web radio, ed appunto, con il programma Beats Soffici; in cui ho avuto la possibilità di ospitare beatmaker praticamente da ogni parte d’Italia.
Quell’esperienza mi ha stimolato a fare qualcosa, nel mio piccolo, anche per la mia città; per un senso di amore e di rispetto, e perché no, anche di orgoglio. Qualcosa che sia appunto DA Firenze e PER Firenze, e quale miglior esponente dell’arte fiorentina se non Michelangelo? “

Perché hai scelto di cominciare proprio con “I non finiti” di Michelangelo?

” Ho cominciato questa serie, che sarà incentrata sugli artisti di Firenze, proprio con “I non finiti” perché, in parte, ci ho rivisto la mia visione stessa dall’arte. La bozza considerata progetto, che dà la possibilità allo stesso fruitore di finalizzarla, in modo tale da essere più che una forma d’Arte. Come il continuare a fare musica ed, alle volte, tralasciare i tecnicismi ed i dettagli per lasciare trapelare l’amore per il fine, e non per il risultato. “

Come descriveresti il percorso della realizzazione del disco?

” Il percorso è partito all’incirca all’inizio di quest’anno incredibile. Un periodo che ci ha portato a vedere la musica stessa in un altro modo e che, allo stesso tempo, concede al pubblico una possibilità in più di dimostrare davvero l’attaccamento nei confronti degli artisti.
Ho pensato di fare un disco, una cosa materiale che si possa toccare ed odorare, qualcosa che rimanga nel tempo. In questo percorso ci ho tirato dentro la Mia Metà e tanti amici; che, con piccoli consigli o anche solo spronandomi, hanno reso il tutto possibile. “

Dove possiamo trovare “I non finiti”?

” Il disco sarà fuori in vinile il 20 Dicembre 2020, e dal 4 Dicembre, è presente su Bandcamp in preorder. Il vinile, inoltre, sarà sicuramente nei negozi di dischi di Firenze, ma non solo; anche a Roma, Napoli, Milano, Londra ed Amsterdam. Ma spero che arriveremo in più posti, anche per il bene stesso dell’Hip Hop Underground. “