Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
SONO TUO PADRE
Rap

Forever Pop Smoke | “Shoot For The Stars Aim For The Moon”



“Shoot For The Stars Aim For The Moon” è il nome dell’album postumo del rapper, prodotto da 50 Cent.

Lo scorso 19 Febbraio, come molti sapranno, il rapper emergente di Brooklyn, Pop Smoke, è stato brutalmente assassinato in una villa a Los Angeles (Link). Il caso è tutt’ora irrisolto, anche se negli ultimi giorni TMZ (Link) ed altri media hanno diffuso la notizia di alcune svolte nelle indagini. Sembrerebbe infatti che LAPD, la polizia di Los Angeles, abbia arrestato 5 persone, 3 adulti di età tra i 18 e i 21 anni e due minori; accusati di essere implicati nell’omicidio del rapper durante un irruzione con scopo di rapina.

Durante la sua breve carriera Pop ha passato moltissimo del suo tempo in studio, registrando di continuo e realizzando così un enorme quantità di brani. Negli ultimi tempi, prima della sua scomparsa, si era dedicato principalmente alla realizzazione di quello che sarebbe dovuto diventare il suo primo album ufficiale.

Tra i vari personaggi della scena che sono rimasti colpiti dalla sua prematura scomparsa troviamo anche 50 Cent. Quest’ultimo, dopo aver apprezzato il talento ed il flow usato da Pop Smoke (molto simile al suo), ha deciso di assumersi la responsabilità di portare a termine il progetto del primo album ufficiale del rapper.

Pop Smoke & 50 Cent "Shoot For The Stars Aim For The Moon"
Pop Smoke & 50 Cent

La scelta del titolo è ricaduta su “Shoot For The Stars Aim For The Moon” citazione presente nel brano “Invincible”.

“They know I’m shootin’ for the stars | Aimin’ for the moon (Moon) 
I shoot at any opp (Opp) | ‘Cause niggas know I’m Woo (Woo)”

InvincibleMeet The Woo 2

“Shoot For The Stars Aim For The Moon”

Curtis è così diventato il produttore esecutivo del disco e ha radunato alcuni dei migliori rapper in circolazione. Artisti del calibro di: Roddy Ricch, Quavo, Future, Tyga, Lil Baby, DaBaby e Swae Lee sono presenti all’interno dell’album pubblicato per Victor Victor Worldwide e Republic Records. Il progetto è composto da 19 tracce totali, nelle quali figurano anche Lil Tjay, KAROL G, King Combs e Rowdy Rebel.

L’uscita dell’album era inizialmente prevista per il 12 Giugno scorso; ma , vista la situazione che si è creata in seguito all’omicidio di George Floyd e per essere solidali con il movimento Black Lives Matter, la release è stata posticipata al 3 Luglio. Per non lasciare i fan a bocca asciutta, quel giorno, è stato rilasciato il singolo “Make It Rain” (feat. Rowdy Rebel).

Pop Smoke – “Make It Rain” ft. Rowdy Rebel

Durante le proteste, che negli ultimi tempi hanno scosso le maggiori città USA, alcuni dei brani più conosciuti di Pop come “Dior” e “Welcome To The Party” sono diventate vere e proprie colonne sonore, suonate per le strade dai manifestanti.

Ascoltando l’album ci si può rendere conto di come Pop Smoke sia riuscito a crearsi un flow unico; che si combina perfettamente alle diverse sonorità presenti all interno dell’album, creando un omogeneo mix di generi.

Quest’album va anche a confermare il grande impatto che ha avuto Pop Smoke all’interno della scena Rap. Fin dal momento del suo debutto al grande pubblico, avvenuto all’incirca l’anno scorso, il rapper ha dato la certezza di essere destinato ad una carriera di altissimo livello; se solo tutto non venne spezzato anticipatamente quella notte di Febbraio.

Le tracce

Per quello che riguarda i brani, prima di tutto, dobbiamo citare uno dei pezzi più belli di tutto l’album; la rivisitazione del celebre “Many Men” di 50 Cent: “Got It On Me”.

Pop SmokeGot It On Me

Altri brani che, a livello personale, reputo tra i migliori sono: “Aim For The Moon”, “For The Night”, “44 Bulldog” (traccia che prende il nome dal famoso proiettile per revolver 44 Bulldog); “Gangstas” (il cui sound ci riporta al mood G-Unit dei primi 2000), “Creature”, “The Woo”, “Enjoy Yourself”, “Mood Swings” e “Tunnel Vision”.

Dal momento dell’uscita l’album sta letteralmente volando. Il disco si è velocemente posizionato al primo posto in quasi ogni paese del mondo; il giorno del debutto ben 16 tracce erano nelle prime 16 posizioni della US Top 100 di Apple Music.
Dopo appena una settimana, l’album ha già totalizzato dalle 175.000 alle 195.000 unità equivalenti di album ed ha realizzato ben 248 milioni di stream su Spotify; rendendo questo disco l’album postumo più ascoltato dopo quello di Michael Jackson del 2009.

Inizialmente, la cover del disco, era stata realizzata da Virgil Abloh, come dal volere del rapper stesso. Il concept e la grafica in generale però non hanno convinto i fan; i quali hanno lanciato una petizione per cambiarla, perché la ritenevano inadatta per l’impatto emotivo dell’album.

Da qui, il capo dell’etichetta di Pop Smoke, Steven Victor, ha annunciato che ci sarebbe stato un cambiamento. La copertina definitiva è stata realizzata da Ryder Ripps ed il progetto è stato approvato della madre di Pop Smoke.

Poco prima della pubblicazione dell’album la famiglia di Pop ha annunciato inoltre la creazione della: “Shoot for the Stars Foundation”. Una fondazione benefica, ideata dal rapper, che ha lo scopo di aiutare i giovani a raggiungere i loro obbiettivi; nel vivere e crescere in circostanze difficili, fornendogli accesso a tecnologie ed altre risorse.

"Shoot For The Stars Aim For The Moon" Deluxe Edition Cover
“Shoot For The Stars Aim For The Moon” Deluxe Edition Cover

La Deluxe Edition

Il primo album ufficiale di Pop Smoke, rilasciato il 3 luglio scorso, è stato dichiarato ufficialmente disco d’oro. Ha raggiunto il primo posto della Billboard 200 con 251 mila unità di album equivalenti vendute.
(unità di misura utilizzata dall’industria musicale per calcolare le vendite dei dischi, prendendo in considerazione i download digitali e gli stream […] Wikipedia)

L’incredibile successo del disco ha reso Pop uno dei quattro artisti Hip Hop, insieme a 2Pac, Notorious BIG e XXXTentacion, ad avere un album di debutto postumo primo nella classifica Billboard 200.

Il 20 Luglio scorso, in occasione di quello che sarebbe stato il ventunesimo compleanno di Pop Smoke, è stata rilasciata anche una versione deluxe dell’album; con l’aggiunta di 15 nuovi brani rispetto alla precedente versione. Sottolineando ancora una volta l’enorme quantità di materiale che il rapper ci ha lasciato.

Si aggiungono quindi alla lista di featuring anche Fivio Foreign (avevamo parlato di lui nell’articolo sulla Brooklyn Drill), Dafi Woo e Dred Woo (membri della 092MLBOA, gang di Pop Smoke), DaVido e PnB Rock.
Sono anche presenti l’attore nonché cantante Jamie Foxx, Gunna, Young Thug, Boogie wit da Hoodie, Queen Naija, Calboy e Burna Boy.

Nelle 15 nuove tracce troviamo anche i remix dei brani “Yea Yea”, “Diana” ed “Enjoy Yourself”; che rispecchiano sempre il mix di vari generi musicali presente nella prima parte dell’album.
Troviamo suoni prettamente Drill e veri e propri brani RnB, che continuano a dare conferma dell’enorme duttilità di flow di cui era capace il rapper.

Tra i brani che mi hanno colpito maggiormente in questa versione deluxe ci sono: “Hotel Lobby”, uno dei migliori a mio parere, “Showin Off Pt.1” e “Showin Off Pt.2”; che sottolineano che l’accoppiata Pop/Fivio era un vero e proprio mix esplosivo. Poi “Iced Out Audemars”, “Woo Year” e “She Feelin Nice”, che si meriterebbe di diventare una hit estiva con il suo sound molto RnB e per le vibes che trasmette. Infine “Paranoia” e “Be Clear”.

Lo stesso giorno, il 20 Luglio, sempre per celebrare il compleanno del rapper, è stato rilasciato il video ufficiale del brano “The Woo” con Roddy Ricch e 50 Cent.

Pop SmokeThe Woo ft. 50 Cent & Roddy Ricch

A Canarsie, il quartiere a sud-est di Brooklyn da cui Pop Smoke veniva, Hattas ha realizzato un murales in suo onore. L’opera, più precisamente, si trova a 8125 Flatlands Ave, Canarsie, Brooklyn.

Pop Smoke

Articolo di Marco Degaz