Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO
Rap

SWED | Border Wall Ep



Tra Jazz e Rap

Border Wall è il nome del nuovo Ep di SWED.
Il progetto è on line da Venerdì 20 Marzo sulle piattaforme digitali (Link Spotify) ed è anche disponibile come vinile, pubblicato da Do Your Thang.

L’Ep è un lavoro raffinato ed ambizioso, che nasce con lo scopo di unire il mondo dell’Hip Hop e dei campionamenti a quello degli strumenti suonati tipici dell’universo Jazz.
Da questa idea e dalla collaborazione con il produttore Rubber Soul e del musicista Benjamin Ventura nasce questo Ep, che vuole esplorare ed unire questi due scenari accomunati dalla matrice black.

SWED - Border Wall
SWEDBorder Wall

Il cantato di SWED è unico ed è difficilmente paragonabile ad altro nello scenario contemporaneo. Se da un lato esprime un’emotività quasi recitata, dall’altro si lega all’ascoltatore, grazie ad un’atmosfera intima data dal suo timbro vocale profondo e cavernoso.
La musica vede integrarsi tromba e flauto con basso e chitarra, cori, linee vocali e beat. Il tutto si mescola in un raffinato mix di armonie e melodie.

Nel disco, che ospita anche il contributo di Penny (DYT) e di Danno (Colle der Fomento), convergono sonorità che spaziano dal reggae al latin, arrivando all’R&B e al Soul, per poi passare al Nu Jazz Rap.
Tutti i testi, cantanti in inglese e in spagnolo, trattano contenuti di analisi sociale e critica verso la contemporaneità.

La pubblicazione è del disco è stat accompagnata dal video della traccia “Gang Lords” feat. Danno. Un accostamento che esemplifica ulteriormente il connubio tra il mondo artistico di SWED e quello di uno dei massimi rappresentanti del Rap Italiano.

SWED – Gang Lords feat. Danno (Prod. Rubber Soul & Benjamin Ventura)

Il videoclip realizzato da Ennio Serafini racconta, ispirandosi ai gangster movies del passato, l’eterna lotta tra le case discografiche e i musicisti, tra il mercato discografico e gli artisti.
Una storia che strizza l’occhio ad un certo tipo di cinematografia americana fatta di speakeasy, bicchieri di Bourbon e partite a poker clandestine in sottoscala fumosi.

Swed
SWED

SWED

L’artista, classe ’90, si appassiona da piccolo alla musica classico-lirica, grazie al nonno. Crescendo si avvicina sempre di più alla musica nera, tra Jazz e Blues, per poi scoprire il mondo dell’Hip Hop ed in particolare l’Old School Americana.

Dopo diverse performance live conosce l’Mc Penny che ha riconosciuto in lui uno stile e delle qualità vocali uniche; infatti l’mc lo fa esordire nel disco “From da Cabala” della sua formazione JustaCase.
Poco dopo tale collaborazione, lo stesso Penny presenta e accoglie SWED nel collettivo Do Your Thang, dove trova una scena mai vissuta prima di allora.

Appassionato da questa nuova avventura, SWED, inizia a scrivere ed arrangiare, dal jazz al rap, grazie soprattutto alla stima ed alla stretta collaborazione con il producer Rubber Soul. Nel 2014 collabora con William Pascal e Alan Beez nel singolo “Gloom”, estratto dal disco “Lapis Niger Reloaded” di William Pascal.
Nel 2016 lavora ad un disco con Rubber Soul e Penny dal titolo “Down The Rubbit Hole” partecipando al primo singolo estratto dall’omonimo album; il disco è stato lanciato tramite una campagna di successo su Musicraiser e prodotto interamente dalla Do Your Thang Records.

Durante il 2017 SWED continua la sua produzione musicale e si concentra sullo studio del “bel canto” diventando una delle punte di diamante del DYT.
“Baghera” e “Samantha”, gli ultimi due singoli pubblicati dall’artista, lo lanciano definitivamente sulla scena musicale, pronto ormai a diventare una delle voci più rappresentative del genere in Italia. 

Il 28 Febbraio scorso SWED ha rilasciato “Night And Day” il primo singolo estratto dal suo primo Ep da solista intitolato “Border Wall” prodotto da Do Your Thang Records e distribuito da Believe.