Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
FRANCAMENTE ME NE INFISCHIO
Rap

My Turn | È il turno di Lil Baby



Il rapper di Atlanta pubblica il nuovo album: “My Turn”.

Lil Baby, all’anagrafe Dominique Armani Jones, ha pubblicato Venerdì 28 Febbraio 2020 il suo secondo album ufficiale “My Turn“.

Il suo album di debutto Harder Than Ever, uscito nel Maggio 2018, ha avuto un enorme successo, riuscendo a posizionarsi al terzo posto di Billboard 200 (Link).

Nell’Ottobre dello stesso anno, il rapper di Atlanta, collaborando insieme a Gunna fa uscire il mixtape “Drip Harder“, un altro successo che porta maggiore visibilità internazionale ad entrambi gli artisti.
Solamente un mese dopo, a Novembre 2018, Lil Baby pubblica anche un altro mixtape: “Street Gossip”

Lil Baby x Gunna – “Drip Too Hard
Lil Baby - My Turn Cover
Lil BabyMy Turn Cover

My Turn

L’album “My Turn” (Link Spotify) è uscito sotto le etichette di Quality Control Music – Motown Records e Capitol Records.

I featuring presenti in “My Turn” sono di altissimo calibro: da Gunna, passando per Future, Lil Uzi Vert e Lil Wayne, per finire con il suo mentore: Young Thug. Le produzioni sono affidate a vari producers, tra i quali troviamo anche Murda Beats, Tay Keith e Wheezy, beatmakers della scena rap / trap americana conosciutissimi e ormai affermati.

Il disco era stato anticipato da 3 singoli: “Woah” (Novembre 2019), “Sum 2 Prove” (Gennaio 2020) e da un singolo promozionale: “Catch the Sun“.

Questo ultimo singolo fa parte della colonna sonora del film “Queen & Slim” di Melina Matsoukas, uscito a Novembre scorso negli Stati Uniti e che ad Aprile 2020 uscirà anche in Italia ( Link al trailer ).

La pellicola narra la storia di due ragazzi afroamericani, un ragazzo ed una ragazza, alle prese con la discriminazione razziale subita da parte di un agente della polizia. Fenomeno ancora presente negli States, anche se in forma minore rispetto al passato.

Lil Baby Catch The Sun (From “Queen & Slim: The Soundtrack”)

Articolo di Marco Degaz