MUSIC

Tra i maggiori esponenti che hanno fatto la storia dell’hip hop non possiamo dimenticare i Run Dmc: fondamentali per la crescita e per la diffusione di tutto il movimento all’interno degli Stati Uniti. Il gruppo era composto da due MC: Run e Dmc, a cui successivamente si aggiunse Jam Master Jay, uno dei pionieri dello…

Run Dmc: la storia dell’hip hop

Scritto il 6/04/17 da Print

Tra i maggiori esponenti che hanno fatto la storia dell’hip hop non possiamo dimenticare i Run Dmc: fondamentali per la crescita e per la diffusione di tutto il movimento all’interno degli Stati Uniti.

Il gruppo era composto da due MC: Run e Dmc, a cui successivamente si aggiunse Jam Master Jay, uno dei pionieri dello scratch negli States. Il rapporto tra i componenti del gruppo negli anni non fu privo di contrasti e dissapori ma nonostante questo, riuscirono comunque a far coesistere le loro figure e proporre prodotti di altissimo livello per molti anni.

run-dmc

Jam Master Jay venne sempre messo al centro di ogni progetto, fu figura fondamentale e indispensabile per poter esprimere al meglio il potenziale dei singoli componenti e quindi dell’ intero gruppo. A conferma di questa stima il celebre verso “Our DJ’s better than all these bands” nella canzone Rock Box.

Iniziarono la loro lunga carriera all’inizio degli anni ’80 e insieme pubblicarono ben 7 album fino al 2002, quando la morte di Jam Master Jay portò al loro ritiro definitivo dalle scene.

Se pensiamo ai Run Dmc ci vengono subito in mente le maglie con il loro logo o la leggendaria collaborazione con gli Aerosmith in Walk this Way .

Negli anni ottanta rappresentarono non solo una realtà musicale ma un vero e proprio brand commerciale: ai loro concerti sponsorizzavano pubblicamente la Adidas e addirittura fecero un pezzo dedicato al marchio: My Adidas , celebrando successivamente la partnership con la grande multinazionale. Per la prima volta si cercò di varcare i confini del business e quindi del mainstream, con ottimi risultati anche a livello economico.

I Run Dmc detengono inoltre una serie di incredibili record, tra cui:

    • uno dei primi gruppi rap a ricevere il disco d’oro, di platino e di multiplatino
    • il primo gruppo rap ad apparire sulla copertina di Rolling Stones
    • il primo gruppo rap ad avere un video in rotazione su MTV
    • il secondo gruppo rap a essere inserito nella Hall of Fame del Rock and Roll.

Tutti questi riconoscimenti dimostrano che si trattò di una nuova concezione del mercato musicale. Questa nuova apertura permise ad entrambi le parti di avere vantaggi e benefici: gli artisti ottennero un proficuo ritorno economico e molta notorietà, il brand una visibilità a livello nazionale e mondiale.

run dmc my adidas

Con i Run Dmc parliamo di un gruppo particolare e unico, che incarnò la fusione tra rock e rap. Possiamo infatti affermare che furono i precursori di un genere crossover che, pur mescolando generi e stili diversi, negli anni diventerà sempre più popolare ed utilizzato.

I componenti dei Run Dmc devono essere ritenuti così dei pionieri del hardcore rap, il genere che ispirerà negli anni successivi il Wu Tang Clan, i Cypress Hill e gli NWA.

run dmc

Il gruppo diventò rapidamente un simbolo dettando le linee di quella che sarebbe diventata una moda: vestire larghi e rigorosamente di marca. Influenzarono milioni di giovani, creando non solo un nuovo trend di massa, ma anche un vero e proprio stile di vita!

Articolo a cura di Teo Paravisi.

Print Autore

Print
nato a Bergamo nel 1994. Si affaccia al rap nel 2008, poi travolto e folgorato da una passione sfrenata per l’hip hop. Guardatore seriale di ogni sport in televisione ed ex giocatore di basket. Si diletta a scrivere articoli, ma non ancora soddisfatto organizza il booking per alcuni artisti.

October 2017

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Related

Quattro chiacchiere con Pezzone

MUSIC 25.09.17
Scritto da Mirko Psaiko Monti

Velheno: Schiavo di nessuno

NEWS 1.09.17
Scritto da Redazione