MUSIC

Il Vinile di Chicopisco

Scritto il 27/03/15 da Anya Baglioni

neffachicovinile_show_thumb

Le ultime note miste al funk, ad una parola, ad un neologismo.

Le ultime rime, quelle futuristiche, datate 1999 risuonano nella memoria di chi ha visto spaccarsi l’anima del rap in due e di chi qualche anno dopo ha ascoltato lo stesso disco ed ha rimpianto di essere stato distratto o troppo piccolo in quella data.

Chicopisco è la chiusa che Neffa ha deciso di dare al suo rap.

Ha voluto mettere la parola fine in conclusione ad una via che ha percorso fino alla vetta, dimostrando fino all’ultima vocale che aveva raggiunto l’apice linguistico, aveva interiorizzato l’arte della parola, scomponendo il vocabolo e ricostruendolo a suo piacimento, con nuovi significati e accostamenti sonori che lo rendessero comprensibile se non per significato, per onomatopea e alla fine il labirinto di lettere che fluido scivolava tra lingua e denti esplodeva in qualcosa che somigliava più al suono di uno strumento, piuttosto che ad un’emissione vocale.

Questa la soluzione, risolto il cruciverba del lemma: la capacità di trasformare ciò che è (a quel punto) meramente usato come mezzo per comunicare, in uno strumento che trasmette non più significato, ma reinterpretato assume valore evocativo e di trasmissione verbale.

Il reticolato di beat e il caos dell’inserzione della parola si sciolgono per donarsi alla voce di Neffa.

Con questo disco Neffa si è posto a livello di Shogun del feudo del rap.

Ha guardato dall’alto e ha cambiato.

Per la ristampa in edizione limitata di questo EP culto, Luca Gricinella scrive una breve introduzione per le note di copertina, sintetizzando una (a quanto posso immaginare) lunga conversazione con l’artista Neffa riguardo a questo glorioso e perfetto epilogo del rapper.
Qui ne riporto un frammento:

“Cinque brani per 19 minuti con un finale di Funk a Un purtroppo andato perso e che all’epoca resta fuori dall’EP per problemi di diritti: Neffa in quei pochi secondi di registrazione canta, con tanto di falsetti, Staying Alive dei Bee Gees riadattata con un testo hip hop. La traccia di apertura, Gran Finesse, invece è lì, viva e vegeta, e introduce l’EP riuscendo a citare e accostare in un colpo solo Lionel Richie e Martufello, Belfagor e Barbie, Sgarbi e Next One”.

Cliccando QUI potrete acquistare le ultime copie (purtroppo una sola per ordine) in edizione limitata dell’EP Chicopisco di Neffa, prodotte da Tannen Records per la collana speciale Vinili Doppia H.

Anya Baglioni Autore

Anya Baglioni
Egocentrica con stile, creativa per necessità, public relator per vocazione, devota all'obiettivo e manager a tempo perso. Forse ho detto tutto.

Related

Zampa | 15 anni di Lupo Solitario

EVENTS 28.11.19
Scritto da Ottavo Colle

Uno contro uno Roma batte tutti – Scene latitanti

MUSIC 6.04.18
Scritto da Filippo Colivicchi

Hip Hop Kemp 2017: Soul Boy wants you

EVENTS 6.07.17
Scritto da Andrea Mazzoli

Collaborazioni fra DJ ed MC: I Sanguemisto

MUSIC 25.03.17
Scritto da Print