Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
NAZISTI… IO LA ODIO QUESTA GENTE
Writing

Back To The Style 2020



Il Back To The Style è sicuramente una delle più interessanti ed importanti Jam Hip Hop a livello nazionale ed internazionale; l’evento è nato dalla voglia di creare un momento di aggregazione, che mettesse al centro i graffiti e che portasse a Napoli sempre più artisti, da tutto il mondo.

Gli ospiti che si sono susseguiti nel corso delle diverse edizioni sono innumerevoli, solo per citare alcuni writer: Ces, Yes2, Revok, Rime, Aroe, Great, Bates, Dmote, Totem2, Reso, Jurne, Swet, Rosy One, Heis, Tones, Most; Flying Fortress, Sawe, Roice, Pro, Form, Nomad, Fasim, Brk, Lugosis, Soten, Abyss, Dizer, Brus, Musa, Kid Kash, Serval, Mr.Wany e molti molti altri.

Mr. Pencil – Officina Studenti – Foto La Vasso

“Sognavamo di ospitare alcuni artisti a Napoli, con il supporto e l’impegno di tutti ce l’abbiamo fatta. Brave persone, grandi artisti. Quello che rimane è la ricchezza umana, che ha sempre fatto passare lo sforzo in secondo piano. Non  è tanto ciò che fai ma come lo fai: se un piccolo gruppo come il nostro e riuscito a mettere insieme tutto questo, è vero che con passione ed amore si può fare tutto.

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-2
Neon & ZenTwo – Via Starza – Foto La Vasso

L’evento

Questo è quello che sta alla base del BTTS, da sempre. E probabilmente è proprio questa energia che negli anni ha fatto dell’evento un’occasione così speciale.

Il Back To The Style è nato dall’esigenza di portare nella nostra città alcuni degli artisti più talentuosi e rappresentativi del writing mondiale, in modo da alimentare la scena locale.
In questi anni abbiamo notato che l’evento si è trasformato da semplice evento di graffiti a punto fermo; non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutte le famiglie e le persone che vivono quotidianamente Bagnoli, il nostro quartiere, e questo rappresenta la nostra più grande soddisfazione.

Zeus 40 (WB – VMD)
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-3
Mr. Pencil & Tres– Via Starza – Foto La Vasso

Le scorse edizioni

Back To The Style 2012

“Reso, Rosy One, Kid Kash… La voglia di fare e di stare bene.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)
Back to the Style-graffiti-2012 -Goldoworld-1
Back_to_the_Style-graffiti-2012 -Goldoworld-2

Link all’album Fotografico

Back To The Style 2013

“Penso che eventi come questo debbano continuare, dobbiamo aiutarci l’uno con l’altro, siamo parte di un unico mondo”

Kurtis Blow
Back to the Style-graffiti-2013-Goldoworld-1
Back to the Style-graffiti-2013-Goldoworld-2
Back_to_the_Style-graffiti-2013-Goldoworld-3

“Pre Party con Kurtis Blow supportato da Dj Uncino.
Sul muro Most, Soten, Great, Bates, Dizer“.

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)
Back to the Style-graffiti-2013-Goldoworld-4
Back_to_the_Style-graffiti-2013-Goldoworld-5
Back_to_the_Style-graffiti-2013-Goldoworld-6

Link all’album Fotografico di Corinne Speranza.

Back To The Style 2014

Fasim, Roice, Fortress, Nomad, Rage. La maglia fatta da Lugosis. Il nostro primo Sketch Boo, con in copertina Zeus40 e Fortress. La Jam sul mare a Torre del Greco.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Link all’album Fotografico

Back To The Style 2015

Ces, Druid, Cuba e Staer, quelli che sarebbero diventati i nostri fratelli americani. L’anno del logo super bold che ancora oggi portiamo con noi.

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Link all’album Fotografico.

Back To The Style 2016

Dmote, Jurne, Mast, Aroe, KidKash, Ryos (Bboy Jamad), Tones. La prima traccia musicale BTTS prod. Oyoshe + Dope One. La pioggia.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Link all’album Fotografico.

Back To The Style 2017

Yes2, Rime, Mosdefy. Bboy Yan dalla Russia come giudice per il contest di breakdance. I live della Famiglia, Cenzou, Tonico 70 in consolle. Il beatmaking. Il nostro primo drone.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Link all’album Fotografico.

Back To The Style 2018

Revok, Most, Tones, Heys, un evento ed un video di altissimi livelli, con il mash up di Alfredo Maddaluno della traccia “Back is Back”, con Nas sulla traccia degli Acdc.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Link all’album Fotografico.

Back To The Style 2019

Totem, Swet, Rosy One, Yubia, nostro fratello Reso, Riot. I graffiti ad Ischia con il supporto di Salvatore Lo Iacono. Il nuovo allestimento, un treno in alluminio di 3×10 mt, insieme alla comunicazione ispirata alla linea ferroviaria di New York.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Back To The Style 2020

“Le crew, l’aggregazione nonostante il momento storico, un ritorno quasi alla radice, un momento, prima di tutto, per stare insieme.”

Zako | Il Fuori Orario (Libreria ) Bereshit (Associazione Culturale)

Fortunatamente il team è riuscito ad organizzare e realizzare l’evento anche quest’anno, seguendo tutte le normative sanitarie vigenti. Gli scorsi 26 e 27 Settembre infatti si è tenuta l’edizione 2020 del BTTS!
L’evento, come sempre è supportato da Graffitishop.it, Montana 94, Urban Jungle e moltissime altre realtà come: Mapei, Saces

Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-Crash_Them_All
CTA Crew – Foto La Vasso
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-Wildboys
Wildboys – Foto La Vasso
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-Hardcore
Hardcore – Foto La Vasso
Back_to_the_Style-graffiti-2020-Goldworld-Otds-Zse-2-1
OTDSZSELa Vasso
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-Nsis
NSIS – Foto La Vasso
Back_to_the_Style-graffiti-2020 -Goldworld-Dias
DIAS – Foto La Vasso
KTM – Foto La Vasso

Ho colto l’occasione per farmi raccontare qualcosa di più sull’evento, direttamente dai partecipanti.

Cosa è significato per voi questo Back To The Style, dopo tutto quello che è successo quest’anno?

Zeus40 (WB -VMD)

“Come potete immaginare a causa del coronavirus abbiamo dovuto organizzare l’edizione 2020 in una forma ristretta, limitata solo alla parte relativa al Writing; dovendo rinunciare al contest di Breaking, i concerti gratuiti e ad altre attività dedicate ai bambini e alle famiglie. Bhé posso dirvi che alcuni ragazzi hanno portato in modo autonomo il linoleum per ballare, ritagliandosi una piccola area dove potersi esprimere liberamente, rispettando le distanze sociali, mentre altri hanno iniziato un cypher di rap. Questa è la testimonianza che il Back rappresenta un momento di confronto al quale le persone non vogliono rinunciare, neanche in questi tempi così difficili.”

Gosh (NSIS)

“In quest’anno di pandemia ha assunto ancora di più il ruolo di catalizzatore delle emozioni, del senso di libertà e appartenenza legati al mondo dei graffiti. Questa crew edition  ha rivelato ancora una volta la positività della scena napoletana e di tutti i suoi “attori”.”

Rota (WB)

“Bhé il Back to the Style, come ogni anno, è sempre un momento magico. Devo dire che anche quest’anno, nonostante tutte le problematiche che viviamo quotidianamente per DCPM ecc, è riuscito a creare qualcosa di unico, nel rispetto delle regole.
Penso che a Napoli, ma come in tutta la Campania, una reunion di crew cosí non si era mai vista. Per noi Wild Boys tornare in team sul muro é stato un momento di genuinità, c’ha regalato tanto… Sai con le vite, i lavori ecc. non riusciamo spesso a stare insieme, e il BTTS ha permesso questo, a noi WBS ma un po’ a tutte le crew presenti all’evento. Quindi posso dire che quest’anno il BTTS non ha significato solo confronto e crescita, ma ha dato dimostrazione che il lavoro di crew funziona sempre alla grande!”

Koso (HC)

Back to The Style, letteralmente: ritorno allo stile, quindi a tutte quelle che sono le emozioni legate, non solo ai graffiti, ma alle quattro discipline della cultura Hip Hop; con la quale personalmente sono cresciuto e che hanno caratterizzato le nostre vite sin da piccoli.”

Kaf (KTM)

“Non saprei, visto che siamo ancora in “quest’anno”, comunque piccoli segnali di vita reale.”

Fayr (OTDS-ZSE)

“Per me dopo tutto quello che è successo quest’anno il BTTS è stato un evento che ha permesso un po’ a tutte le persone dell’ambiente, e non solo, di ritrovarsi e divertirsi con quello che più ci piace fare.”

Tema (DIASUHT)

“Gli eventi trascorsi hanno determinato restrizioni alla libertà di movimento e di incontro. Il BTTS, pur non avendo quest’anno il solito taglio internazionale, ha saputo creare un forte momento di aggregazione per le crew ospiti e per tutti gli appartenenti alla scena writing locale. Il BTTS ha sicuramente fortificato i singoli e rafforzato, per i presenti, il senso di appartenenza al collettivo di crew.”

Antimak (CTA)

“Il BTTS 2020 è la prova del fatto che il Writing oramai è una componente intrinseca del paesaggio urbano; e che nonostante i limiti che stiamo vivendo, non ferma la sua forza espressiva. Tra le tag, le pezzate più vecchie e le murate più nuove è una narrazione continua della realtà creativa di Napoli.”

Come definiresti in poche parole il BTTS?

Gosh (NSIS)

“BTTS è “GRAFFITI”. PURO AMORE E CONOSCENZA. Negli anni ha regalato emozioni uniche, la possibilità di conoscere stili e visioni differenti, evidenziando la propensione del movimento dei graffiti ad andare oltre le barriere linguistiche di razza o di visioni personali, al fine della libera espressione. BTTS è una festa a cui non vuoi smettere di partecipare. Ammore over.”

Rota (WB)

“Come definirei il Back to the Style in poche parole? Sarò brevissimo: LOVE, STYLE, FUN. Per forza!!!”

Koso (HC)

“Per noi Hardcore Crew il BTTS di questo anno è stato un momento importante per rincontrarci tutti. Se pur con le mascherine e a distanza di sicurezza, è stato bello viverci tutti per un paio di giorni. La nostra scelta artistica è stata quella di realizzare un blocco unico con la scritta della crew, dove ogni writer potesse riempire una lettera con il proprio stile. Eravamo 8 su 10 presenti. Tutti writer, solo graffiti. Due giorni solo con gli spray in mano spensierati come quando eravamo ragazzini.”

Kaf (KTM)

“Un assembramento (per usare parole attuali) fatto con stile.”

Fayr (OTDS-ZSE)

“Il BTTS è sicuramente figo e divertente e quest’anno, grazie al tema riguardante le crew, ci ha permesso di incastrare ancora di più le nostre idee e di metterle in pratica!”

Tema (DIASUHT)

“Il BTTS ormai da anni rappresenta una pagina del writing italiano aperto alla scena internazionale. Sicuramente uno spazio di confronto e di apertura a realtà diverse, che arricchiscono nel percorso personale, sia umano che “creativo”.”

Antimak (CTA)

“Il BTTS è una famiglia, è il piacere di ritrovarsi tra amici che condividono gli stessi percorsi, allo stesso tempo è una rappresentazione di rilievo internazionale della disciplina del Writing, riuscendo ad attirare interesse e partecipazione da tutto il mondo.”


Da anni seguo attentamente il BTTS, quindi ci tengo molto a ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di questo articolo e chi negli anni ha contribuito a rende ciò che il Back To The Style è oggi.