Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise che cos'è gold
Goldworld Logo
QUINDI MI STATE DICENDO CHE…
Rap

NITRO | GarbAge



“Questa è la storia di un semplice uomo, che resta la voce al di fuori del coro per non diventare più schiavo dell’odio, più mi stanno intorno, meno mi innamoro”

Brano Garbage
Nicola Albera Alias Nitro

Il viaggio artistico di Nitro è partito con il turbo fin dagli inizi. Questo ragazzo vicentino classe ’93 non avrebbe potuto prevedere l’ondata anomala che lo ha investito in tempi effettivamente brevi. Dai primi successi e dai primi riconoscimenti ufficiali sono passati circa dieci anni.

Nitro non si è fermato un secondo, ma ha continuato a sfoderare un talento artistico in crescita e soprattutto in continua evoluzione innovativa. Il 6 Marzo ha visto la luce il suo ultimo progetto artistico GarbAge preannunciato da due Live session che hanno letteralmente bucato lo schermo e ci hanno dato un perfetto assaggio di ciò che viene sviluppato nell’album.

GarbAge Cypher – Live session 1

GarbAge è una “gettata” potente in cui Nitro si concede di fare il punto sulla situazione artistica personale. Nitro è al centro di un Rap Game che non sa rinunciare al suo lato oscuro per poter progredire verso un’evoluzione necessaria per tutti. La metafora del Rap Game in realtà è solo un punto di partenza per osservare attraverso gli occhi di Nicola una situazione comunitaria, sociale e relazionale che non fa altro che produrre ancora troppa spazzatura. Nonostante i tempi richiederebbero ben altri atteggiamenti.

Nitro - GarbAge Cover
Nitro – GarbAge Cover

In questo album Nitro ci confida senza mezzi termini e giri di parole una preoccupazione profonda e a tratti disperata. Dove qualsiasi rapporto pare logorato da dentro, inquinato alla sua radice. Oltre a non perdere la grinta che lo ha sempre contraddistinto, Nitro rincara la dose e si prende la libertà di dire e fare quello che sente davvero. Nicola brucia di rabbia e prova una certa desolazione perchè tutto ciò che lo circonda appartiene sempre di più alla dimensione del Matrix.

“Tesoro svegliati sei già nel Matrix, guarda che non voglio fare pena a nessuno, urlo i miei drammi per esorcizzarli, poi chi si è visto s’è visto fanculo”

Brano Garbage
Nicola Albera
Nicola Albera

Questo modo di vivere non ce lo hanno imposto dall’esterno, ma ognuno di noi nel suo piccolo lo sta coltivando all’interno. Entrando nel merito del racconto di Nitro, la denuncia raggiunge livelli altissimi accompagnati da un’intensità musicale che toglie il respiro. Nitro ci fa toccare con mano cosa significa produrre odio, diffamazione, separazione e distorsione. Lo fà partendo dal suo mondo e descrivendolo nei minimi dettagli. E’ la radiografia di un’umanità sempre più impegnata a distruggere i sentimenti pacifici e amorevoli, che si dedica maniacalmente a seminare sentenze lapidarie, accuse e negatività.

A quest’attività malsana l’uomo si sta adattando come se fossero un Modus Vivendi e un Modus Operandi che gli appartengono per natura. Nitro ha una sensibilità speciale e una fotta che si origina in un’atmosfera interiore legata a sentimenti sinceri e delicati. Ognuno di noi può percepire questa delicatezza e questa fragilità quando la sua voce raggiunge il canto liberato. Quel canto che anela a qualcosa di superiore come se volesse raggiungere una bellezza possibile, ma che sta diventando un miraggio sempre più lontano. Nitro in questo viaggio mette in risalto una desolazione di base che non cerca consolazione, ma promette di fare piazza pulita e di spostare anche i muri finchè avrà fiato in corpo.

“Io volerò con le libellule finchè i pixel non diventeranno cellule, ye ye. Sono perso nel mio film le emozioni le spengo come un plungin. E strapperò la mia epidermide finchè i pixel non diventeranno cellule ye ye. Ho il successo in un hard-disk mi sta stretto come avere l’ Universo in un microchip”

Brano Libellule

Dopo il successo di “No Comment” (2018) Nitro ha toccato con mano le fratture e le crepe che appartengono al mondo musicale. Si è isolato per poter sopravvivere intimamente e meditare profondamente su come utilizzare al meglio la sua posizione artistica. Ha raccolto quindi tutta l’energia possibile e attraverso collaborazioni “bomba” si è lanciato in una corsa contro vento. Come un guerriero che non accetta di certo il compromesso con il lato oscuro. L’armatura di Nitro è imbattibile, perché non è una schermatura esterna ma è una potenza che parte da dentro. Nitro è capace di generare un terremoto attraverso una follia artistica che non ha limiti fisici.

Qui si parla di un potere creativo di inaudita potenza che non può essere contenuto da nessun contratto e da nessun compromesso. Nitro è una supernova che genera un’energia inedita, irripetibile e impossibile da etichettare. Tutto ciò che riguarda il tappeto sonoro segue perfettamente la pulsione artistica di Nitro. E diventa così incontenibile in un genere preciso: è futuristico, violento, metallico, duro, tribale, a tratti leggero e melodico. Mai un solo minuto monotono, tutto cambia repentinamente proiettandoci in un nuovo mood là dove il nostro orecchio si stava abituando. I colpi di scena sono all’ordine del giorno fino a diventare un susseguirsi di possibilità che Nitro sfrutta come un surfista sulla cresta dell’onda.

Nitro
Nitro

Che dire… quest’album vi esplode nelle orecchie e vi fa un bel lavaggio del cervello, anzi della coscienza. Il messaggio più importante su cui si intreccia il concept è che ognuno di noi dovrebbe riflettere sulla spazzatura che produce attorno a sé partendo dal suo centro. Nitro ammonisce e sputa in faccia a tutti gli esseri che si sentono vivi solo quando infangano e maledicono gli altri.

Il grido di questo artista è un grido tribale potentissimo da Master of Cerimony violento quanto basta per farci capire che stiamo (ognuno di noi) mandando in rovina l’unica cosa che ci tiene in vita e ci nutre. L’empatia delle relazioni e dei sentimenti, il rispetto e la pace basata sull’amore. Ho scritto questa recensione dopo aver ascoltato una sola volta l’album. Questa è una scelta consapevole perché la carica che mi è arrivata è stata così intensa da dover buttar fuori immediatamente tutto il flusso che mi ha attraversata. Spero di aver reso onore a questo essere che stimo profondamente e considero un potentissimo MC.

Nitro
Nitro

Un brevissimo accenno alle collaborazioni che lascio approfondire agli addetti ai lavori. Nei feuturing troverete Fabri Fibra, Giaime, Lazza, Dani Faiv, Doll Kill, Gemitaiz, Tha Supreme, Joan Thiele, Ocean Wisdom, Victor Kuality e Ward 21. Mentre per quanto riguarda il tappeto sonoro hanno collaborato al progetto Low Kidd, Stabber, Andry the Hitmaker, The Cratez, Crvel, Kanesh, Strage, Yazee e Lazza.

GarbAge apre un varco al Rap italiano e lo proietta verso un futuro che lascerà il segno su scala mondiale. Sia per il contributo innovativo a livello sonoro, che per l’indiscutibile spessore di ogni singola scelta.
Big Up a tutto il Team!