MUSIC

Gold Exclusives #22: Polly – Signora dai veli colorati

Scritto il 11/10/19 da Zreticuli

Sei su Gold Exclusives, punto d’intersezione tra le musiche inedite di grandi artisti, il cui denominatore comune è l’amicizia per l’appunto con Gold.

Troverai brani tratti in esclusiva dai migliori album, cavalcando quella freschezza che solo le nuove releases sanno dare.

E’sempre un piacere ospitare quegli artisti che nonostante la lunga carriera e l’attuale boom modaiolo dell’Hip Hop continuano a spingere musica vera tra introspezione, denuncia e poesia, esattamente come dal primo giorno.

Polly è un nome conosciuto nell’underground, non solo per la militanza ne Il Lato Oscuro della Costa e più recentemente come fondatore del collettivo Colpo di stato poetico , ma anche per l’attitudine real e per i suoi recenti progetti individuali: dopo Polly VS Mike e I’m not the future , il prolifico rapper ravennate è pronto a lanciare il suo primo album solista “Petit Mauresque” e sì, hai indovinato, stai proprio per ascoltarne un’anteprima dal sapore classico!!

Devi imparare a prendere dalle persone solamente quello che possono darti,
Ora che il cielo si fa chiaro, la notte si fa lontana, su questa panchina posso addormentarmi…

Polly – Signora dai veli colorati

Save the date! Petit Mauresque esce il 15 ottobre, non solo in digitale su distribuzione BM Records, ma anche in allegato alla copia cartacea di MoodMagazine!!

Cosa Aspettarsi?

“Petit Mauresque” é il riassunto in rima dell’alto livello intimistico dell’artista, che evidenzia l’importanza dell’Hip Hop legandolo a contenuti sociali, attuali e al rap come lingua universale. “Petit Mauresque” era infatti il “sabir”, una lingua franca usata nei porti del Mediterraneo fino al XIX secolo. Questo idioma era un mix di Italiano, Francese, Spagnolo, Arabo, Dialetti e Greco. Era la lingua ufficiale del tempo, che i commercianti e i marinai dei vari popoli utilizzavano come base per comunicare e “sporcavano” con parole e modi di dire locali. È una testimonianza di come gli esseri umani sono spinti a intrecciare le loro culture e a mescolarsi tra loro.

Nel disco di Polly il rap rappresenta la moderna lingua franca: parlata nelle banlieue di Marsiglia, nelle periferie di Milano, tra le rovine degli edifici bombardati a Gaza, nelle antiche piazze in Marocco, sotto i portici e nelle università occupate a Bologna.

Non sorprende quindi il forte legame di questo disco con il mare, con le migrazioni, con le lotte anti razziste e la cultura caraibica. In “Petit Mauresque” gli storytelling sono elaborati e puntano a trasmettere delle immagini e delle sensazioni più che a narrare una storia in maniera lineare. Il disco, classico Hip Hop in stile boom bap, intreccia temi importanti ad emozioni, temi intimistici ed stratti di vita quotidiana. Lo stile di Polly raggiunge qui una piena maturazione lirica, facendosi apprezzare per la ricercatezza del contenuto e l’immediatezza del lessico. “Petit Mauresque” é un’opera contemporanea. Un pezzo da collezione raro e stimolante.

Zreticuli Autore

Zreticuli
Rapper, beatmaker e contadino. Sembra che l'idea di autosussistenza riesca a colmare in lui i vuoti lasciati da grossi...grossissimi problemi esistenziali. Oltre alla musica s'intende!

Related

Euterpe: l’ultimo disco di File Toy

MUSIC 18.10.19
Scritto da Andrea Golinucci

Gaza Is Alive 2019

STORIES 11.10.19
Scritto da Andrea Golinucci

Lord Madness presenta Mr Barz Mixtape

MUSIC 30.09.19
Scritto da Mirko Psaiko Monti

Frabolo: Dj Myke un gigante nel rap italiano

MUSIC 25.09.19
Scritto da Ottavo Colle