MUSIC

Stranos Elementos – Rap militante che suona sardo

Scritto il 7/08/19 da OttavoColle

E tue? ti ses arressu e balias unu mundh’a su revessu.
E tu? resti bloccato e tolleri un mondo rovesciato.
Questo è quello che si chiede il Poeta Sardo Alberto Masala nella poesia a ritmo di Rap che ha scritto e recitato nell’ultimo album degli Stranons Elementos.
Il brano si intitola A unu sardu arressu, Ad un sardo immobile, immobile a tutto quello che vede accadere attorno a se senza obbiettare nulla.
Sia la poesia, che introduce la canzone “Oro, incenso & quirra”, sia l’intero album sono una denuncia di come l’isola è stata invasa dai militari, inquinata espropriata diventando una terra di tumori e di bombe.
Alberto Masala attinge e adatta forme sardo-ispaniche che hanno almeno quattro secoli, il testo è profondo e merita di essere compreso da tutti, così l’autore lo ha tradotto dal Sardo all’Italiano, potete trovarlo a questo link

RD sul palco photo Antonello Franzil.

Personalmente ho scoperto gli Stranos Elementos nell’estate del 2006, stavo ascoltando la canzone “Peccados e peccadores” dei Maloscantores (album Musica Sarda), quando tra le liriche di Quilo e Micho P sento delle voci nuove che mi ricordano i canti e le ballate Sarde.
L’impressione che gli Stranos lasciano nei primissimi ascolti è quella di un rap grezzo, crudo anche sporco se vogliamo, un rap da puristi se mi concedete il termine, insomma il tipo di rap che piace a me, infatti da quel momento sono costantemente presenti nei miei ascolti.
Le loro rime hanno il sapore acido del territorio in cui vivono, le metriche e i beats, che spaziano dai suoni tipici della cultura sarda a quelli più moderni dei sintetizzatori fanno del loro sound una miscela esplosiva.
Gli Stranos Elementos hanno partecipato a varie iniziative di carattere culturale in Italia e all’estero. Hanno stretto rapporti con le realtà antagoniste che gravitano intorno ai centri sociali. Per citarne alcuni: il Forte Prenestino (Roma), Magazzino 47 (Brescia), Baraonda (Milano) Eterotopia (San Giuliano Milanese).

Sono stati inoltre protagonisti di un tour a Barcellona che gli ha portati a calcare i prestigiosi palchi della Festa Major de Gracia e della Festa Major de Poble nou e diversi locali Catalani.
Hanno partecipato a innumerevoli festival di musica e di poesia contemporanea e performance teatrali.

Hanno collaborato con artisti di varia natura, come Antonio Are de su “Cuncordu Bolotanesu”, il poeta sardo Alberto Masala citato all’inizio, il trombettista di Guasila Riccardo Pittau, il gruppo rap campidanese Malos Cantores formato da Micho P e Quilo (Sa Razza), gli mc’s nuoresi Malamente (Rocca prod. record) Su Akru e Dj Dras, il jazzista romano multi strumentista e compositore Marco Colonna, il sassarese Futta (isulana familia), il Rozzanese Acero Moretti, il DJ e producer Statunitense Tone Abstract (Ravesta Records).

Dj EKL

Per quanto riguarda le produzioni, si avvalgono della collaborazione di DJ Ekl (152 Records), che nel 2018 ha conquistando il primo posto come miglior artista al mondo della scena Breakbeat vincendo il Break beat Awards, e del producer e mc’s Ergobeat (black horn studio).
STRANOS ELEMENTOS è un progetto nato nel 2003 dalla necessità di esprimere in maniera concreta una scelta di vita che viene condivisa da ogni componente del gruppo (RD, ZIANU, OKIO, Dj EKL).
I loro testi affrontando problematiche di carattere ambientale politico e sociale, proponendo senza compromessi, una propria visione della vita, questo lo si nota anche dalla scelta di usare principalmente la lingua Sarda e in particolare il Portotorrese e il Logudorese, il mare e la campagna, la pesca e la pastorizia, realtà apparentemente diverse ma entrambi presenti in Sardegna.

Copertina Oro, Incenso Quirra

Il loro Rap spinge a riflettere e reagire, ad avere una diversa visione delle cose che accadono nella loro terra e anche nel resto della penisola, cambiare le cose non è sicuramente facile ma almeno loro scelgono di non farsi sottomettere da niente e da nessuno.
Hanno all’attivo tre album ufficiali, nel dicembre 2006 esce il primo “Posthudorra in Casthurina” che aprirà la strada al secondo lavoro del dicembre 2009 “Resuggontu”, mentre a luglio del 2017 è stato pubblicato “Oro Incenso e Quirra”.
Attualmente RD con Ergobeat alle produzioni lavorano ad un nuovo album interamente in italiano.
Gli Stranos Elementos sono sempre attivi con diversi concerti in Sardegna e con l’idea di lavorare assieme al loro quarto disco.

Ph. Credit Marco Piras.

OttavoColle Autore

OttavoColle
Cresciuto tra una partita di pallone e una parata, tra una scritta nera e una colorata, nelle cuffie suona il Rap in ogni momento, ma soprattutto ascolto il Colle quello Der Fomento. Cercami su Instagram @ottavocolle

Related

Gold Case Study: Iniziare con un adesivo

GOLD 9.09.19
Scritto da David Lewin

Gold Case Study: Gold e Bue 2530 multano Firenze

GOLD 9.09.19
Scritto da David Lewin

FRANK’S VINYL: la passione e il talento di Mauro

GOLD 1.07.19
Scritto da David Lewin