blog

Valve Index: istruzioni per l’uso

Scritto il 6/05/19 da David Lewin

Dopo aver studiato gli ultimi sviluppi nel mondo della realtà virtuale Valve ha finalmente creato e lanciato il suo nuovo dispositivo: il VALVE INDEX.

È a tutti gli effetti un’evoluzione del Vive Pro, ma non è stato realizzato in collaborazione con HTC.

Chi lo ha provato lo descrive molto comodo anche per lunghe sessioni in VR con ottimi suoni e ottima esperienza visiva.

Il dispositivo non è fatto per chi cerca un’alta risoluzione in schermi di grandissime dimensioni o un device portatile. Non è inoltre compatibile con il Mac e rimanda dunque i clienti Apple al Vive Pro.

È pensato per prosumer, sviluppatori e giocatori esperti: non è un prodotto per le masse.

La frequenza nativa del Valve Index di 120 hz necessita un pc che renda 533 milioni di pixel al secondo. Risulta dunque evidente che richieda un pc decisamente potente. L’alta frequenza dei fotogrammi permette di vedere la realtà virtuale più fluida e realistica. Chi lo ha testato descrive la sensazione provata come “essere sotto l’effetto di una gran quantità di caffeina che permette di percepire tutto più chiaramente”. 

Il display ad alta frequenza riduce lo sforzo degli occhi, le lenti di alta qualità riducono i riflessi e l’adattamento IPD adatta le lenti alla posizione degli occhi migliorando la qualità dell’esperienza.

I controller presentano 87 sensori con la durata della batteria che si aggira intorno alle sette ore. Inoltre, il fatto che i controller vengano indossati e non siano costantemente sostenuti dalla mano permette la completa apertura delle cinque dita rendendo certamente più comodo l’utilizzo.

Il Valve Index è già sold out sul sito ufficiale e per effettuare il preorder occorre entrare in una seconda lista di preordine che garantisce la spedizione del prodotto a partire dal 31 agosto.

Sono disponibili diverse combinazioni di acquisto:

Solo cuffia: 499$ / 539€

Cuffia + controllers: 750$ / 799€

Solo controller: 279$ / 299€