EVENTS

Beh a dire il vero, questo articolo avrebbe potuto chiudersi con il titolo e la line up. In effetti, non muoio nemmeno dalla voglia di interrompere le mie attività serali per incitare qualcuno a venire al compleanno Gold, il quindicesimo, anche perché allo scopo dovrebbe bastare la lista di artisti presenti. La setta dei veterani…

Gold15 – Il nostro evento dell’anno

Scritto il 5/10/18 da Filippo Colivicchi

Beh a dire il vero, questo articolo avrebbe potuto chiudersi con il titolo e la line up.

In effetti, non muoio nemmeno dalla voglia di interrompere le mie attività serali per incitare qualcuno a venire al compleanno Gold, il quindicesimo, anche perché allo scopo dovrebbe bastare la lista di artisti presenti.

La setta dei veterani mi ha affibbiato l’epiteto di pischello. Sono coloro che crearono il brand dorato e lo hanno reso un’icona sicura nella giungla dell’hip hop italiano (e anche quelli che leggeranno questo articolo prima che venga pubblicato), quindi rispetto la loro polverosa altezzosità, d’altronde in effetti sono un pischello, come tutti in fondo lo sono stati.

Però davvero, Gold è ancora più infante del sottoscritto. Vi pare che per i miei quindici anni qualcuno sano di mente avrebbe organizzato una cosa del genere?

Qui uomini adulti e pischelli si fanno in quattro per festeggiare un ragazzino dorato e si aspettano che molti ancora accorrano portando doni, perché?

Vedete, c’è una domanda che per noi è sempre stata paragonabile ad una stalattite in faccia: cos’è Gold? Vi giuro che è peggio del come stai e ho detto tutto. Ma che ne so, siamo un brand di streetwear, siamo un gruppo di personaggi della scena hip hop, siamo artisti, reporter, organizzatori, pischelli. Mai trovato una descrizione che potesse rendere giustizia di ciò che capisci invece in un attimo entrando nel nostro studio o andando ad un evento con la maglietta con scritto GOLD.

Però ho notato che una chiave di lettura, oltre al rap e le altre discipline c’è, ed è abbastanza per dare il via all’interpretazione di un ipotetico nuovo avventore che voglia scoprirci: non tanto cosa facciamo, ma come lo facciamo.

Chi sa osservare e ci conosce un po’ potrebbe saperlo già, ma una nostra caratteristica, nata dall’oscura personalità del nostro fondatore può essere sintetizzata con la formula “creatività e riconoscibilità senza compromessi”.

Me ne sono accorto quando ho visto bocciare alcuni miei lavori per dettagli (evidentemente non tali) che nemmeno notavo. Piccole incoerenze o difetti certe volte forse al limite della ragionevolezza. Oppure con la frase con cui ogni comandamento qui viene dato: “fallo in stile Gold, mettici qualcosa di differente dal resto. Sii creativo.” Non vi dico la mia soddisfazione quando ho potuto dirlo io a qualcun altro.

Come dicevo in apertura, questo sarebbe potuto essere un articolo-evento con titolo, frase ad effetto e programma, ma non sarebbe stato degno di Gold e del suo compleanno.

A ciò si deve l’attenzione con cui abbiamo rimarcato come quello del 19 ottobre al Viper di Firenze, non sia un concerto bensì una festa. E di fatto il senso sfugge, se se ne ragiona a parole. Leggendo la line up qui sotto, vedrete un bel po’ di leggende dell’hip hop italiano: si apre con Luca Barcellona (storicamente Lord Bean quando era il rapper che tutti conosciamo, prima di intraprendere la sua nuova strada artistica) che si sbizzarrirà a modo suo con un dj set e chissà cos’altro; Alien Dee aka the Humanoid Beatbox Musician a fare da oliante della serata, un host come nessun altro. Poi si inizia con il sapido rap con il live/set di Danno e DJ Craim, seguito da quello di Ensi, Moddi, Macro Marco e DJ Madkid sotto l’insegna Real Rockers ( io scommetto che il Danno starà sul palco anche con loro). Infine si chiude con la musica elettronica di Clap Clap, dj fiorentino ma divenuto artista internazionale a suon di set e boiler room, per ballare davvero.

Sicuramente una serata incredibile, ma come può non esserlo un party di tale portata? Che senso ha scrivere ovunque che lo è? Potreste pensare che facciamo cattivo marketing o, peggio, che non abbiamo niente da fare.

Forse però lo avete già intuito, forse avete respirato un po’ la nostra attitudine leggendo questo strano e condensato articolo che voleva essere una loquace descrizione di una festa grande con tanti ospiti, ma ha fatto tutto tranne quello.

Probabilmente state già pregustando l’atmosfera unica e dorata o immaginando le scene dei rapper, i quali solo per questa serata saranno metà artisti e metà semplicemente amici che festeggiano il compleanno di un compagno un po’ vecchio, un po’ pischello. In caso contrario, per chi verrà sarà come quando io entro nello studio di Gold: lo capirete subito, fidatevi, altrimenti mi dispiace per voi. Capirete, se non l’avete già fatto, cosa siamo e come lo facciamo, così magari smetterò di sentirmi chiedere: ma cos’è Gooold?

Ci vediamo al Viper il 19 allora.

Ah noi veniamo con la maglietta Gold perché ci piace, ma se lo fate anche voi pagate l’ingresso ridotto. E c’è anche il banco se la volete comprare dentro, che te lo dico a fare!

Prevendite, info generali e altre grafiche nel nostro calendario eventi: Qui

Filippo Colivicchi Autore

Filippo Colivicchi

October 2018

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Related

Hip Hop Kemp 2017: Più forte delle bombe

EVENTS 28.08.17
Scritto da Redazione

Hip Hop Kemp 2017: Hradec Kralove si tinge di viola

EVENTS 4.08.17
Scritto da Andrea Mazzoli

Gold Exclusives #13 – Ares Adami – Capo

MUSIC 20.07.17
Scritto da Andrea Mazzoli