ARTS

La settimana scorsa sono stato a Trieste a fare il giurato per la sezione VR dello ShorTS Film Festival. Insieme a me c’erano Emilio Cozzi e Txema Muños, due nomi eccellenti, con i quali ci siamo immersi nella bellezza di 26 cortometraggi VR di vario genere (animazione, fiction, documentari e sperimentali). Come ci siamo detti…

La sezione VR dello ShorTS Film Festival di Trieste

Scritto il 6/07/18 da Omar Rashid

La settimana scorsa sono stato a Trieste a fare il giurato per la sezione VR dello ShorTS Film Festival.

Insieme a me c’erano Emilio Cozzi e Txema Muños, due nomi eccellenti, con i quali ci siamo immersi nella bellezza di 26 cortometraggi VR di vario genere (animazione, fiction, documentari e sperimentali).

Come ci siamo detti ripetutamente durante quei giorni, in questo momento storico, non ci sono progetti sbagliati in ambito VR, proprio perché siamo ancora in una fase embrionale e il percorso di ogni creatore di contenuti di questo tipo sta contribuendo alla creazione della grammatica di questo linguaggio.

Ma era pur sempre un concorso e dovevamo scegliere un vincitore.

Abbiamo deciso di premiare “Remember” di George Kacevski perché in pochi minuti, attraverso un’esperienza soggettiva, riesce a raccontare in modo metafilmico le potenzialità narrative della realtà virtuale, facendo riflettere sulle criticità del nostro tempo e su cosa minacci, oggi, il valore dei ricordi, della solitudine e dell’identità.

Omar Rashid Autore

Omar Rashid
È il gran capo e fondatore di GOLD,‭ ‬scrive di tutto e gestisce‭ ‬il circo dei cervelli di questo splendido progetto.‭